Pubblicità

Dottor Fabio Fagnani

Psicologo, Psicoterapeuta


Psicoterapia individuale e di gruppo per adolescenti, adulti e coppie

A Milano Ovest si occupa di: adulti, problemi di coppia, famiglia, depressione, fobie

Riceve per appuntamento presso:
Contatti:
  • Tel: 02 89124451
  • Cel: -
  • Fax: -
  • Email: fff@teletu.it
 
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Emilia Romagna con il n.5169 dal 2007

Scheda informativa

scheda_informativa Disagi psicologici:
Fobie
Crisi d’ansia
Ossessività
Depressioni
Impotenza
Disturbi della dipendenza etc

I miei articoli su Psicologi Italiani

  • Al momento non vi sono articoli disponibili

Curriculum Vitae

Nato a Milano il 28-11-1954.

Residente a Milano in via S.Rita da Cascia, 35.

Diploma di laurea conseguito il 23-12-1978.

Regolarmente iscritto all’Albo Professionale degli Psicologi della Regione Lombardia in data 15-1-1990 con numero d’ordine 03 1357.

Attività psicoterapeutica validata il 13-7-1994 dalla Commissione Psicoterapia costituita dall’Ordine regionale lombardo (ex art. 35 L. 56/89).

Associato alla Associazione Italiana di Psicodramma psicoanalitico (A.I.P.P.).

 

STORIA FORMATIVA E PROFESSIONALE

· 1980 Divento socio della Associazione A77 impegnandomi inizialmente nella conduzione di gruppi per genitori di giovani tossicomani.

· 1984-1995 Vengo regolarmente assunto dall'Associazione A77 come co-coordinatore di una Comunità per tossicomani e con il compito di impostare e dirigere un nuovo servizio di orientamento e counselling.

· 1984-1986 Partecipo alla formazione per i Nuclei Operativi per le Tossicodipendenze della Regione Lombardia.

· 1986 Usufruisco della supervisione sulla conduzione dei gruppi per genitori di giovani tossicomani e sul colloquio con nuclei familiari condotta dal dr. Marzocchi del Centro di Terapia della Famiglia di Milano.

· 1986-1988 Sono chiamato come consulente dall'Assessorato al Coordinamento dei Servizi Sociali della Regione Lombardia in una commissione creata con l'intento di definire i criteri di valutazione della terapeuticità delle Comunità lombarde per tossicomani.

· 1988-1991 Mi sottopongo ad una psicoanalisi didattica personale di gruppo con il dr. Renato Voltolin (dal 1-3-1988 al 30-6-1991).

· 1988-1992 Frequento la scuola quadriennale di specializzazione post-universitaria in psicoterapia psicoanalitica della Associazione di Psicoterapia Critica (Pre­si­­den­te il dr. Enzo Morpurgo).

· 1989 Inizio la conduzione di psicoterapie psicoanalitiche di gruppo e individuali.

· 1990 Mi dimetto dalla Associazione A77 e proseguo l'attività di psicoterapeuta esercitando la libera professione; con l'Associazione mantengo un rapporto di consulenza come psicoterapeuta di gruppo e individuale e per il coordinamento delle attività terapeutiche delle Comunità.

Vengo chiamato dalla U.S.S.L. 75/I come consulente di un servizio specialistico di formazione e psicoterapia (il C.A.R.T.: Centro Assistenza e Ricerca sulle Tossicodipendenze del dr. Carlo Zucca Alessandrelli) come psicoterapeuta psicoanalitico, sia individuale che di gruppo, e per gestire alcuni spazi formativi per gli operatori dei Nuclei Operativi per le Tossicodipendenze della Regione Lombardia.

· 1990-1991 Usufruisco della supervisione di psicoanalisi di grup­po condotta dal dr. Carlo Zucca Alessandrelli.

· 1991 Sono invitato dall'I.R.E.F. (organismo della Regione Lombardia preposto alla formazione degli operatori so­cio-sanitari dei Servizi Pubblici) come relatore e conduttore in un corso di formazione per gli operatori del settore delle tossicodipendenze.

· 1991-1992 Usufruisco della supervisione di psicoanalisi individuale condotta dal dott. Silvio Zucconi (da set­­­tembre 1991 a dicembre 1992).

· 1991 Avvio e dirigo un Centro di psicoterapia psicoanalitica presso l'Associazione A77 in convenzione con l'U.S.S.L. 75/IV di Milano.

Inizio l'attività di supervisore: per équipes di Comunità per tossicodipendenti e per psicotici (Comunità del Giambellino e Cooperativa Il Loto); per psicologi dei Nuclei Operativi per le Tossicodipendenze.

· 1991-1994 Partecipo alla scuola di formazione per la conduzione di gruppi di psicodramma psicoanalitico presso la Associazione Italiana di Psicodramma Psicoanalitico (A.I.P.P.) del dr. Renato Voltolin; a conclusione del­­la scuola mi associo alla A.I.P.P.

· 1992-1995 Usufruisco di una supervisione di psicoanalisi di gruppo condotta dal dr. Renato Voltolin.

· 1992-1995 Partecipo a gruppi di discussione di casi psicoanalitici condotti dal dr. Salomon Resnik.

Conduco 5 incontri di prevenzione all’AIDS per allievi di scuole medie superiori dell’interland milanese.

Partecipo ad un seminario residenziale (6 giorni) di studio e supervisione di psicoanalisi individuale condotto dal dr. Renato Voltolin.

· 1992-1996 Mi sottopongo ad una psicoanalisi individuale con la dott.ssa Ele­na Schiller.

· 1992-1994 Usufruisco della supervisione di psicoanalisi individuale condotta dal dr. Renato Voltolin (per un periodo complessivo di 2 anni).

· 1993 Partecipo ad un seminario residenziale (6 giorni) di studio e supervisione di psicoanalisi individuale condotto dal dr. Renato Voltolin.

Avvio uno studio privato come psicoterapeuta psicoanalitico.

· 1994 Conduco 6 incontri di formazione sugli aspetti psicologici della tossicodipendenza agli operatori del SER.T. dell’U.S.S.L. di Desio (per un totale di 18 ore di docenza).

Vengo chiamato dall’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte a parlare agli operatori dei SER.T. sugli interventi terapeutici nel campo delle tossicodipendenze.

Ottengo il riconoscimento all’esercizio del­l’at­ti­vi­tà psicoterapeutica (ex art. 35.2 Legge 56/89).

Partecipo ad un seminario residenziale (5 giorni) di supervisione di psicoanalisi individuale tenuto a Oxford dal prof. D. Meltzer.

· 1994-1996 Frequento un seminario di studio sul pensiero di D. Meltzer condotto dal dr. Renato Voltolin (la frequenza è quindicinale).

· 1995 Sono invitato come relatore al Seminario clinico “Esperienze di applicazione dello psicodramma psicoanalitico in campo terapeutico e formativo” promosso dalla Provincia di Milano (23-2-1995).

Partecipo ad un seminario residenziale (5 giorni) di supervisione di psicoanalisi individuale tenuto a Oxford dal prof. D. Meltzer.

· 1995-1998 Conduco incontri settimanali di supervisione al­l’é­qui­­pe del C.T.R.T. del Ser.T. di Desio.

· 1996 Conduco gruppi di formazione per genitori presso un consultorio privato (Centro Consulenza Famiglia di Mi­lano).

· 1997-1998 Conduco gruppi di formazione e supervisione per gli operatori dell’ANLAIDS per l’assistenza domiciliare e ospedaliera dei malati di AIDS.

· 1997 Il Coordinamento Tossicodipendenze dell’U.S.L. di Torino mi affida la conduzione di una giornata di studio sulla psicodiagnosi rivolta agli psicologi dei Ser.T. di Torino.

· 1998-2002 Sono consulente psicoterapeuta della Comunità Irene per donne con problemi di tossicomania.

· 1999-Svolgo la funzione di tutor per tirocinanti delle facoltà di psicologia della Università Cattolica di Milano e della Università Statale di Torino e Milano.

· 2000- Sono supervisore dell’équipe della Comunità per malati di AIDS della Cooperativa A77.

· 2005Il Coordinamento Tossicodipendenze dell’U.S.L. di Torino mi affida la conduzione di un semimario di due giornate sulle “Correlazioni tra tossicomania e perversione” rivolta alle équipes dei Ser.T. di Torino.

· 2008La Regione Piemonte mi affida la conduzione di una giornata del corso “Le cure e la riabilitazione residenziale” rivolta alle équipes dei Ser.T. e del Privato Sociale del Piemonte.

PUBBLICAZIONI

Aspetti correlati tra sieropositività da AIDS e tossicomania nella dinamica di Comunità - l’articolo è stato pubblicato sul n. 14-90 di Marginalità e società, edito dalla Franco Angeli, Mi­lano 1991 – ristampato con stesura aggiornata in La consulenza psichiatrica nei servizi sociosanitari per pazienti affetti da HIV e AIDS, Guglielmo Campione (a cura di); Franco Angeli (2002).

Il Falso Sè - l’articolo è stato pubblicato su Vivereoggi, edizioni COGI, anno 6 - n.6 - luglio/agosto 1992.

La Comunità di Pronta accoglienza - l’articolo è stato pubblicato su Vivereoggi, edizioni COGI, anno 8 - n.7 - settembre 1994.

Tossicomania e psicodramma psicoanalitico di gruppo - in: Voltolin R. (a cura di); Adolescenza e psicoanalisi; Edizioni A.P.P. (1995).

Incesto solitudine e isolamento - in: AA.VV.; Solitudine, male oscuro? Uno sguardo psicoanalitico; Edizioni A.P.P. (1996).

Spunti di riflessione sul concetto di crisi e cronicizzazione - l’articolo è stato pubblicato su Psicoanalisi e società “gli argonauti”, edizioni CIS, n.70 - settembre 1996.

Su internet

Sito: -

Contatto Skype: -

Pagina facebook: -

Account twitter: -

Linkedin: -

  |   Profilo visitato: 3991 volte
Pin it


Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.