Pubblicità

10 suggerimenti per riuscire a staccarvi dal vostro smartphone!

Come ristabilire il giusto equilibrio tra il tempo dedicato alla tecnologia e quello per i nostri cari.


smartphoneAmmettiamolo.

Sentiamo tutti la stessa attrazione: c’è sempre una mail da controllare, un articolo da leggere o una foto da condividere.

Siamo tutti colpevoli, in questo senso.

Quando viene chiesto loro, le persone, in genere, non ammettono di dare priorità alla tecnologia, a discapito degli altri.
Poi, però, basta un microsecondo ed una conversazione viene abbandonata per un controllo veloce del telefono, che si trasforma in una ricerca più dettagliata…

Si perde la connessione con quella nuova persona perché preferiamo rispondere ad un nuovo post sui social media …
Chi ci sta parlando viene trascurato perché prestiamo maggiore attenzione alla persona senza faccia, presente nel gioco che stiamo facendo, o ad un’immagine del nostro amico di Facebook.

Ne siamo consapevoli.
Ma, per quanto ci sforziamo di cambiare, facciamo persino fatica ad ammettere che è un problema o, almeno, una cattiva abitudine.
Dobbiamo essere completamente onesti con noi stessi.
Basta guardarci intorno: uomini e donne; bambini, adolescenti ed adulti; mamme, padri, nonne e nonni… Tutti con la testa piegata sullo schermo, a spese di quanto accade intorno a loro e dei sentimenti e delle aspettative dei loro cari.
È diventato più importante scattare foto e condividere i nostri momenti più belli, che viverli veramente e pienamente.


C’è qualcosa che possiamo fare per rimediarvi?

    

1.    Prima di tutto, dovreste chiedervi: c’è qualcosa che voglio fare per rimediare a tutto ciò?

Ciascun individuo e famiglia dovrebbe riflettere su questo e prendere la propria decisione.


2.    Per molti di noi, il primo passo è ammettere, umilmente, che c’è un problema.

Affermazioni, come “Sto troppo col telefono”, “A volte ho dato priorità al telefono piuttosto che alla famiglia”, e simili, possono aiutarvi a riflettere sulla realtà e ad essere onesti.


3.    Stabilite le regole in anticipo.

Per esempio, quando vado alle lezioni di nuoto di mio figlio, ho come regola che userò il telefono solo per fargli una foto mentre è in acqua o per chiedere a mia moglie riguardo la cena. Nessuna eccezione.
Regole come questa, anche se per un breve periodo di tempo, non solo vi liberano, ma vi aiutano anche a prendere maggiore consapevolezza delle priorità da stabilire nella vostra vita.


4.    Dividete il tempo che dedicate alla tecnologia dai momenti in cui stare in famiglia.

Quale potrebbe essere un giusto equilibrio tra questi due aspetti per voi? Immaginate che una videocamera vi riprenda tutto il giorno ed osservi la vostra divisione, sareste orgogliosi di ciò che viene visto? C’è un obiettivo per cui vorreste lavorare?


5.    Mettete al primo posto gli aspetti più importanti del vostro carattere.

Quali sono i punti di forza maggiori del vostro carattere? Quali valorizzate di più? Secondo quali volete vivere? Sapere questo può aiutarvi ad effettuare la divisione, di cui abbiamo parlato sopra, più giusta per voi e a stabilire le regole secondo le quali vivere.


6.    Esaminate le vostre “cause”.

Spesso, ci rivolgiamo al telefono per una stimolazione o una curiosità veloce. Lo facciamo perché siamo annoiati, arrabbiati, nell’attesa ansiosa di una risposta o di un “mi piace”, perché siamo agitati ed abbiamo bisogno di una distrazione ed una miriade di altre ragioni. Possiamo spostare la nostra piena attenzione verso questi impulsi e sottili emozioni per capirli meglio e superarli.


7.    Stabilite un digiuno dalla tecnologia.
Ci sono diversi modi per farlo, per esempio:

o    Stabilite un giorno di digiuno una volta alla settimana (ad esempio, ogni domenica) in cui non usare tecnologia o telefono.
o    Stabilite dei periodi di digiuno ogni giorno (per esempio, non usare il telefono dopo le 21 di sera o prima delle 9 di mattina).


8.    Adibite delle zone in cui non è ammessa la tecnologia.

Organizzate delle attività e dei luoghi, in cui è vietato l’uso del telefono (per esempio, a tavola, a letto, durante un appuntamento, ecc…).


9.    Ottenete un comune accordo con gli altri membri della famiglia.

Siete tutti insieme in questo, quindi organizzate digiuni, zone libere dalla tecnologia ed altri principi guida che funzionano per la vostra famiglia. Incoraggiatevi e supportatevi l’un l’altro, in un modo gentile e senza giudicare.


10.    Date priorità a delle abitudini che non richiedono l’uso della tecnologia (una pratica spirituale, una meditazione giornaliera, una camminata, una seduta di yoga).

In questo modo potrete avere la giusta consapevolezza per esaminare ciò che è davvero importante nella vostra vita, con i conseguenti benefici a livello mentale.

 

Cominciate a seguire questi piccoli suggerimenti… La vostra vita, privata e sociale, migliorerà notevolmente, così come il vostro benessere psicofisico.

Provare per credere!    
            

 

 

Fonte: PsychCentral.com

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

  |   Letto: 2940 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Promozione del benessere e psicoterapia

Mentre l'obiettivo tradizionale della psicoterapia per i disturbi di personalità è quello di alleviare la psicopatologia ed i sintomi negativi, la promozione del benessere sta acquisendo sempre maggiore attenzione nella pratica psicoterapeutica. Gli individui con disturbi di personalità ...

Mindfulness: una tecnica sovrastimata?

In un recente articolo pubblicato sulla rivista “Perspectives on Psychological Science”, diversi psicologi e scienziati cognitivi hanno sottolineato che i dati scientifici sulla Mindfulness sono assolutamente carenti. Quando si parla di Mindfulness si fa riferimento ad un concetto che richiama l'...

Col tempo… Si cambia!

Una ricerca ha dimostrato che, invecchiando, la nostra personalità cambia. È opinione comune che la vita, con le sue gioie ed i suoi dolori, ci porti a cambiare! Che sia in meglio, o in peggio, negli anni non resteremo mai la stessa persona! ...

Assertività e funzioni cognitive

Ricordo che quando mi iscrissi alla facoltà di psicologia, la motivazione alla base, oltre al mio splendido modo di essere incasinatissima, era cercare di comprendere, svelare parole come inconscio, meccanismi di difesa. Allora Freud andava alla grande in tutte le librerie. Poi approdo fra i banchi e per la ...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.