Pubblicità

Saperne di più su psicologia e psicoterapia

Le parole di una grande scrittrice italiana: Dacia Maraini

copertina_manipolazione_affettiva_x_sito1Il nuovo volume di Edizioni Psiconline “La manipolazione affettiva nella coppia. Riconoscere ed affrontare il cattivo partner” viene introdotto e presentato al grande pubblico dalle parole di Dacia Maraini, la grande scrittrice italiana che tanto ha combattuto e combatte per le donne e per i loro diritti.

Una battaglia che Edizioni Psiconline si sente di condividere perchè è una battaglia di civiltà e di crescita culturale per l’intera società, maschile e femminile.

E’ perciò un grande orgoglio, per noi, lasciare spazio alle parole di Dacia Maraini e alla sua presentazione:

Anziani, vita sociale contro il declino chiacchierare preserva la memoria

images
Problemi a ricordare il nome delle persone o quello che dovete comprare al supermercato? Provate a fare una telefonata e a parlare con qualcuno. La provocazione arriva dai ricercatori dell'Università di Zurigo che hanno dimostrato che parlare ed avere relazioni sociali può essere efficace per il miglioramento della memoria degli anziani quanto l'uso


I ricercatori di Zurigo hanno comparato 36 studi sugli esercizi di potenziamento della memoria condotti tra il 1979 e il 2007 e i cui risultati sono stati pubblicati dalla Cochrane Library.

Mal d'ufficio, ecco i rimedi

caffe
La permanenza in ufficio viene considerata spesso una parentesi, in attesa della fine della giornata di lavoro e del relax serale. Che ci piaccia o no, invece, si tratta di un luogo in cui per buona parte della nostra esistenza (circa un terzo) dobbiamo pur ''vivere'', per cui se la nostra casa è dotata di tutti i comfort, mentre l'ambiente in ufficio non è salubre, la nostra salute ne può risentire. Inoltre il lavoro d'ufficio costringe a star seduti per molte ore durante la giornata e questo di certo non fa bene alla salute. Ma uno studio pubblicato sull'European Heart Journal rassicura e afferma che bastano poche piccole pause, anche solo di un minuto, per evitare pesanti ripercussioni sulla salute. I ricercatori dell'università del Queensland, in Australia, hanno monitorato 4.700 persone sul luogo di lavoro facendogli indossare un piccolo dispositivo per il monitoraggio dell'attività fisica per poi analizzare i dati raccolti.

La manipolazione affettiva nella coppia e il problema della dipendenza affettiva

ppppDuro lavoro, in questi giorni, in Casa Editrice, alla preparazione del volume di prossima uscita “La manipolazione affettiva nella coppia.Riconoscere ed affrontare il cattivo partner“, traduzione italiana del libro di successo francese “La manipulation affective dans le couple. Faire face à un pervers narcissique“.

Scritto da Pascale Chapaux-Morelli, Presidentessa dell’Association d’Aide aux Victimes de Violences Psychologiques, e da Pascal Couderc, psicologo e psicoanalista,

è un bellissimo volume che prende per mano il lettore e lo porta a comprendere in profondità la complessa tematica della dipendenza affettiva, a riconoscerne i segni rivelatori nel partner e poi a reagire e a sottrarsi ad un fenomeno psicologicamente invalidante.

Nelle lacrime "ingredienti segreti" che contagiano la tristezza

Una ricerca pubblicata su Science dimostra che le lacrime versate per tristezza potrebberoessere molto più chedisperazione
un atto liberatorio ed avere una funzione di comunicazione infatti pare inducano cambiamenti fisiologici in chi le “annusa”. Attraversi dei messaggeri chimici nascosti nelle lacrime, vestigia magari di un passato remoto in cui i nostri antenati si comunicavano tristezza, dolore o pericoli in modo non verbale.

Svariati studi in passato hanno dimostrato che le lacrime non sono tutte uguali: quelle versate sull’onda di emozioni hanno una composizione chimica diversa da quelle per umettare l’occhio o rimuovere granelli di polvere. Ma resta un mistero il motivo di tali differenze. È altresì noto che le lacrime dei topi contengono segnali chimici che veicolano messaggi ad altri topi; e se ciò avvenisse anche tra gli umani?

Genetica: scoperto interruttore del raptus, l'alcol lo accende nei maschi

alcolismo7-250x200Scatta nei maschi sotto l'influsso dell'alcol l'interruttore genetico del raptus identificato da un team internazionale guidato dai National Institutes of Health (Nih) americani, che ha 'setacciato' il Dna di alcuni cittadini finlandesi colpevoli di crimini violenti non premeditati.

La ricerca è pubblicata su 'Nature' e anche se, a detta degli stessi autori, la scoperta non basta da sola a spiegare tutta la gamma dei possibili comportamenti dettati da impulsi incontrollati, aiuta comunque a far luce sulle azioni violente spesso commesse da chi ha esagerato con l'alcol, aprendo la strada all'eventuale definizione di strategie diagnostiche e terapeutiche. La mutazione nel mirino riguarda il gene HTR2B, che regola la produzione di un recettore cerebrale della serotonina.

I segreti del perfetto genitore, si' ai regali no a bugie su Babbo Natale

Sì ai regali, meglio se alla moda, e nessun sacrificio o restrizione a tavola.E ancora. No ai fuochi d'artificio, neppure quelli considerati innocui, e no a babbo-natale-slitta
bugie sull'esistenza o meno di Babbo Natale: ecco alcuni segreti per avere la 'patente' del perfetto genitore. Poche regole da tenere bene a mente per trascorrere, insieme ai propri figli, un sereno Natale. A indicarle all'Adnkronos Salute è il pediatra Italo Farnetani dell'università di Milano-Bicocca, che in vista del periodo natalizio ha stilato una sorta di vademecum a riguardo: consigli rivolti alle mamme e ai papà su come comportarsi durante le festività.

Natale, per i più piccoli, è soprattutto tempo di doni sotto l'albero. Per Farnetani, "i regali vanno scelti alla moda, perché sono una garanzia di gradimento e successo. Infatti le ditte scelgono i prodotti in base a ricerche sui gusti e le preferenze dei bambini. Inoltre - aggiunge - bisogna considerare sempre che bambini e adolescenti vogliono sentirsi uguali ai coetanei, per questo tendono a seguire le mode e avere anche gli stessi gusti".

Maltrattamenti sui minori: tra psiche e intervento

45452_149517941743736_148744268487770_341515_2283112_aUna bambina di appena dieci mesi è ricoverata al policlinico Gemelli per lesioni gravissime da presunti maltrattamenti.  Abbiamo invitato Antonio Vita, psicoterapeuta autore per Edizioni Psiconline insieme a Domenica Daniele del libro “Diventare nonni è un evento straordinario. Consigli e risposte per vivere al meglio il rapporto con i propri nipoti “, nonché coordinatore del forum attivato da “www.psiconline.it” sulla psicologia dell’infanzia e dell’adolescenza, a offrirci qualche spunto di riflessione su questo triste fatto di cronaca.

Eurispes-Telefono Azzurro, bullismo a scuola per 1 bimbo su 3

bulliIl bullismo è un fenomeno che si manifesta prevalentemente nell'ambito scolastico. E' qui, infatti, che bambini e ragazzi più prepotenti possono facilmente individuare i soggetti sui quali riversare le proprie azioni. I dati testimoniano che nelle scuole italiane una percentuale consistente di bambini ha assistito in prima persona a episodi di questo genere (39,1%). Da un'indagine condotta da Eurispes e Telefono Azzurro, risulta che la maggior parte dei bambini, nell'ultimo anno, è stata oggetto di offese immotivate da parte di uno o più compagni di scuola (27,8%) o, nel 27,4% dei casi, di provocazioni e prese in giro. Particolarmente elevata è, inoltre, la percentuale di quanti hanno dovuto sopportare la diffusione di informazioni false sul proprio conto (20,4%) e l'esclusione dal gruppo dei pari (15,2%).



Potrebbero interessarti anche....

Copyright © 2019 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.