Pubblicità

Saperne di più su psicologia e psicoterapia

Differenze di genere? Dipendono dai giochi con mamma e papà

6a00d83451654569e200e54f2897dd8834-800wiFratelli, anche dello stesso sesso, che si comportano in maniera del tutto differente nei confronti dei componenti dello stesso sesso e del sesso opposto: tutto dipende, spiegano gli studiosi della Penn State Berks negli Stati Uniti guidati da Eric Lindsey nella ricerca pubblicata sulla rivista Sex Roles, dall`interazione che nei primi anni di vita si ha con i genitori soprattutto nei contesti legati al gioco.

Andare al lavoro, che gioia Gli impegni rendono felici

lavorareEcco la classica notizia che farà storcere la bocca a molti: lavorare rende felici? Ma stiamo scherzando? Eppure secondo la scienza è così che stanno le cose: più si lavora, meglio si sta, e non solo dal punto di vista economico.

La gaiezza che un'agenda fitta di impegni regala è diversa da quella che si prova quando si va in vacanza, è una gioia pacata che nasce dalla soddisfazione quotidiana, ma non necessariamente è meno utile o piacevole. Anzi, è questo il carburante di cui ha bisogno l'essere umano, l'unico "animale creatore" che, come scriveva Nietzsche, per essere felice deve ricostruire se stesso ogni giorno.

Meno stress e più creatività le doti della mente vagabonda

corso_lettura_veloceNon divagate. Concentratevi. Focalizzate le energie su un obiettivo alla volta. D'ora in avanti quando sentite le raccomandazioni di cui sopra, ignoratele. Nell'interesse vostro e dell'umanità intera. E se nel corso della lettura di questo articolo vi distraete varie volte per pensare ad altro, è un ottimo segno: di creatività, oltre che di salute mentale. Invenzioni scientifiche, capolavori artistici, utopie politiche, tutto questo lo dobbiamo alla nostra capacità di fuggire dalla realtà e sognare a occhi aperti. Lo dimostrano le ricerche compiute da tre gruppi di scienziati, dalla California al Canada. I risultati smontano implacabilmente un secolo di pregiudizi contro i distratti e i sognatori. "Sognare a occhi aperti", come minimo era sinonimo d'indisciplina mentale, scarsa efficienza, incapacità di concludere.

Donne multitasking: fino al 70% in più rispetto agli uomini

18180
Ottengono gli stessi risultati se si tratta di risolvere esercizi di matematica o se si deve interpretare una cartina geografica, ma sono più brave e ottengono fino al 70% di performance migliori se si tratta di organizzare compiti e pianificare strategie: le donne, rispetto agli uomini, eccellono in strategia, e risultano molto più "multitasking" dell`altra metà del cielo.

A sostenere per la prima volta la prova evidente che le donne sono più "multi-compito" degli uomini è Keith Laws dell`University’s School of Psychology dell`University of Hertfordshire (Regno Unito):

Alzheimer: i ricordi svaniscono ma le emozioni restano vivide

anzianiChi soffre di Alzheimer può scordare in fretta il contenuto e i dettagli di un`evento, ma l`emozione suscitata in lui permane a lungo e influenza il suo stato d`animo. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Pnas dai ricercatori della University of Iowa, negli Usa, guidati da Justin Feinstein.

La ricerca è stata condotta su cinque soggetti affetti da un disturbo neurologico raro, caratterizzato dal danneggiamento dell`ippocampo - la zona cerebrale responsabile della trasformazione dei ricordi dal breve al lungo termine - che ostacola la memorizzazione di nuove informazioni e provoca una forma di amnesia che rappresenta il primo segnale dell`insorgere del morbo di Alzheimer.

Le donne hanno una memoria migliore degli uomini

franca_valeri
Le donne hanno una migliore memoria degli uomini. Lo affermano i risultati preliminari di uno studio dell’università inglese di Cambridge, riportati dal Daily Telegraph.

I ricercatori hanno condotto dei test di memoria finora su 4500 persone, ma alla fine dello studio i soggetti saranno 10mila.

Problemi mentali gravi dietro violenze sessuali

violenza1Scienziati irlandesi dell’Università dell’Ulster in collaborazione con scienziati danesi dell’University of Southern Denmark ritengono che dietro a certi disturbi mentali anche gravi come la schizofrenia ci siano traumi sessuali subiti anche molti anni addietro.

Facenti capo all’University Psychology Research Institute, i ricercatori hanno analizzato la salute mentale di donne che erano ricorse ai centri di crisi dopo aver subito uno stupro o violenza sessuale e hanno scoperto che proprio il trauma sessuale può giocare un ruolo chiave nello sviluppo di disturbi psicotici come la schizofrenia. In più, la tendenza ad allontanarsi dal luogo in cui sono state vittime della violenza influisce ancora di più sulla possibilità di sviluppare disturbi mentali a causa del mancato sostegno causato dall’interruzione dei rapporti sociali.

Ambienti virtuali contro bulimia e anoressia

Bulimia-e-Anoressia
La realtà virtuale può essere un nuovo strumento per cercare di combattere i disturbi del comportamento alimentare: la prova viene da uno studio condotto da ricercatori dell'Istituto auxologico italiano, dell'Università cattolica di Milano, e delle Università di Maastricht e di Mosca, che ne riferiscono in un articolo pubblicato sulla rivista on line ad accesso pubblico Annals of General Psychiatry.

Smettere di fumare abbatte i livelli di stress

fumo-e-sigarette

Molti affermano di fumare perché questo li rinfranca un po’ dallo stress quotidiano. Ma oggi questo fatto potrebbe perdere la sua ragione d’essere poiché un nuovo studio suggerisce che, al contrario, smettere di fumare può far scendere significativamente i livelli di stress cronico.

I motivi per smettere di fumare possono essere tanti: dal rischio per il cuore al problema del cancro e altri fattori più o meno seri. Ma se lo scoglio da superare per chi ancora si ancorava al fatto che la sigaretta fosse un modo per scaricare i nervi pareva impossibile, ora il fatto di sapere che invece si può abbattere lo stress cronico proprio gettando via il pacchetto potrebbe essere motivo di svolta definitiva. Da quanto riportato sulla rivista “Addiction” i ricercatori del London School of Medicine and Dentistry nel Regno Unito hanno coinvolto 469 fumatori che hanno cercato di smettere dopo essere stati ricoverati a causa di malattie cardiache

Anche il cervello ha il suo "effetto farfalla"

3360270613_45b465d3c5Una caratteristica del cervello che ha sempre lasciato perplessi i neuroscienziati è l'apparente "instabilità" dei suoi circuiti, che sembra in netto contrasto con le sofisticatissime capacità di elaborazione che possiede. Se i chip di un computer mostrassero una simile variabilità di comportamento, l'apparecchio verrebbe subito rottamato. Per questo alcuni scienziati hanno ipotizzato che tale instabilità sia in realtà solo apparente, legata al fatto che il cervello esegue molti compiti contemporaneamente.

 

Vanno a sinistra rabbia e aggressività

rabbia_x12081418

Fa aumentare il battito cardiaco e la pressione arteriosa oltre ai livelli dell’ormone testosterone. Ma non è l’amore, è la rabbia, forse la principale delle emozioni negative. La sua azione sull’organismo comporta anche una diminuzione dei tassi di un altro ormone, il cortisolo, e il prevalere dell’attività della parte sinistra del cervello su quella destra. Questo complesso quadro di cambiamenti biologici è stato rilevato da una ricerca che per la prima volta ha esplorato tutti insieme gli effetti della rabbia e di una condizione di aumentata aggressività sull’organismo umano. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Hormones and Behavoir da parte di un gruppo di studiosi spagnoli guidati da Neus Herrero dell’Unità di Psichiatria e Psicologia Medica della Facoltà di Medicina dell’Università di Valenzia.



Potrebbero interessarti anche....

Copyright © 2019 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.