Pubblicità

Saperne di più su psicologia e psicoterapia

I gorghi del pensiero: odiosi tiranni della mente

Articolo a cura della Dottoressa Dott.ssa Marcella Dittrich

gorghi della menteHo scelto volutamente di non usare termini tecnici per descrivere questo fenomeno della mente, perché ritengo che un'immagine come quella del gorgo, del mulinello d'acqua, comunichi con più immediatezza ciò di cui intendo parlare.

Il pensiero diventa come un "gorgo" quando tende a ricorrere costantemente fuori dal controllo della persona. Spesso si tratta di un problema che non si riesce a risolvere da soli nonostante tutto l'impegno e la volontà della persona coinvolta; è come trovarsi davanti ad un muro di gomma e cercare a tutti i costi di superarlo schiacciando l'acceleratore ma ciò che si ottiene è solo mandare fuori giri il motore, subire il contraccolpo dell'impatto e ritrovarsi esausti ancora davanti a quel muro.

Riorganizziamo la nostra mente: raggiungiamo il benessere psicologico!

Articolo a cura della Dottoressa Angela Chiara Leonino

benessereOggi assistiamo alla grande diffusione di concetti quali: volersi bene, restare in forma, benessere e alimentazione, benessere e sport… Ma cos’è realmente il Benessere psicologico? Quali sono i passi per raggiungerlo?

Nel 1948 la WHO (OMS; Organizzazione Mondiale della Sanità) ha fornito una definizione di benessere psicologico che coincide con il concetto di salute, intendendo che l’individuo deve essere capace di sfruttare tutte le sue capacità emozionali e cognitive per districarsi nella quotidianità della vita, costruire relazioni gratificanti con gli altri e gestire i conflitti interni ed esterni.

METTERSI IN GIOCO. Riflessioni sul lavoro psicologico ed educativo con i bambini

Articolo a cura della Dottoressa Carmen Pernicola

relazione psicologica con i bambiniLa relazione con il bambino è una relazione molto delicata e coinvolgente, giacché è sempre, prima di tutto, una relazione tra due universi emozionali. Il bambino, infatti, è un sensibilissimo radar delle nostre emozioni, dei nostri stati d’animo, molto abile nel leggere con chiarezza dentro di noi e vederci per come realmente siamo. Questo perché è in grado di indovinare in maniera infallibile ogni nostra reazione emotiva, a prescindere dal significato delle parole che pronunciamo, leggendo il linguaggio del corpo, le variazioni di tonalità e d’intensità della voce.

Non possiamo mentire a un bambino né possiamo impedirgli di mettersi in risonanza con il nostro universo emotivo. 
Con i bambini, quindi, non hanno effetto tutti quegli accorgimenti e quei meccanismi di negoziazione della nostra immagine che di solito utilizziamo all'interno delle relazioni tra adulti.

Le disfunzioni sessuali

coppia disfunzioni sessuali

Vengono definiti Disfunzioni Sessuali tutti quei disturbi che riguardano la sfera sessuale ed impediscono di avere un rapporto soddisfacente e pienamente appagante, caratterizzati da un’anomalia del processo che è alla base della risposta sessuale (desiderio, eccitazione, orgasmo, risoluzione) e/o da dolore associato al rapporto sessuale.

Variano a seconda che si manifestino nel maschio o nella femmina e molto spesso i fattori psicologici, le condizioni mediche generali o l’uso di sostanze giocano un ruolo predominante nella loro eziologia.

Le implicazioni psicologiche del processo adottivo

Articolo a cura della Dottoressa Sara Savio

adozione1Numerosi sono i testi che hanno approfondito e sviluppato un tema così complesso quale quello dell'adozione.

Da una panoramica della letteratura italiana e straniera sul fenomeno-adozione emerge che l'ipotesi su cui si sono soffermati di più i ricercatori è se l'adozione costituisca di per sè un fattore di rischio per lo sviluppo psicologico del minore.

In generale si può dire che a livello clinico e di ricerca è stata rilevata un'incidenza più alta della norma di problematiche emotive e relazionali fra coloro che sono stati adottati: è vero infatti che le famiglie con bambini o adolescenti adottati si rivolgono a psicologi o psichiatri molto più spesso di quanto accada nelle famiglie naturali.

Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA)

Un intervento multidimensionale secondo l’Approccio Centrato sulla Persona

Articolo a cura della Dottoressa Elisa Matani

dsaIl disturbo specifico di apprendimento (DSA) è una difficoltà di natura neurobiologica, ossia una compromissione a carico di una o più abilità scolastiche. I diversi disturbi: dislessia, disgrafia, discalculia e disortografia, possono presentarsi in compresenza tra loro o in modo isolato. Essi interessando circa il 4% della popolazione scolastica.

Oggi più che in passato ci si interroga, alla luce di tali considerazioni, su quali possano essere gli elementi significativi per il raggiungimento di una diagnosi tempestiva, di una valutazione che tenga conto delle diverse sfaccettature del fenomeno e di un trattamento che risulti efficace.

LA FANTASIA: una compagna necessaria del bambino

fantasia bambini

Nella produzione mentale del bambino, dai tre ai sei anni di vita, si possono distinguere funzioni proprie dell’attività intellettuale e del pensiero, e funzioni proprie dell’attività fantastica.

Le produzioni intellettive sono costituite da forme di ragionamento intuitivo e transduttivo che preludono al pensiero operatorio.

La produzione fantastica è data da rappresentazioni mentali, da immagini, derivate dalla realtà e trasfigurate. Esse si muovono, assumono forma e vita propria, si scompongono in elementi più semplici e si ricompongono in unità complesse e diverse dalle precedenti. E' questo un inarrestabile ed infinito gioco di produzione immaginaria a cui sono associate sensazioni, emozioni e profondi turbamenti dell’animo infantile.

Le forme impalpabili della fantasia sono presenti nei pensieri dei bambini, nelle fiabe, nei giochi che essi sviluppano, sia singolarmente, sia in gruppo.

Disabilità intellettiva

disabilità intellettiva

La disabilità intellettiva è un disturbo che emerge in età evolutiva che include deficit nel funzionamento intellettivo e adattivo, nelle aree concettuali sociali e pratiche.

Secondo la definizione di Cornoldi del 2007 la disabilità intellettiva è associata al ritardo mentale, risultato di processi patologici e dovuto ad un inadeguato funzionamento del sistema nervoso centrale.

I deficit nelle funzioni intellettive comprendono capacità di ragionamento, risoluzione di problemi, capacità di pianificazione, pensiero astratto e capacità di apprendimento scolastico e dall’esperienza: essi devono essere confermati da una valutazione clinica e da test d’intelligenza.

Prigionieri dentro il proprio corpo: SLA

SLALa Sla, Sclerosi laterale amiotrofica, conosciuta anche come “Morbo di Lou Gehrig”, ”malattia di Charcot” o “malattia dei motoneuroni”, è una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce i motoneuroni, cioè le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria.

Esistono due gruppi di motoneuroni:

  • il primo (primo motoneurone o motoneurone centrale o corticale) si trova nella corteccia cerebrale e trasporta il segnale nervoso attraverso prolungamenti che dal cervello arrivano al midollo spinale;
  • il secondo (2° motoneurone o motoneurone periferico o spinale) è invece formato da cellule nervose che trasportano il segnale dal midollo spinale ai muscoli.


Potrebbero interessarti anche....

Copyright © 2021 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.