Pubblicità

Cosa fare se un adolescente minaccia di suicidarsi?

Ecco i consigli per affrontare una tematica tanto difficile, come lo è il suicidio, in quest’età “drammatica”.

suicidio adolescentiGli adolescenti hanno la tendenza ad essere drammatici.
A molti non piace ammetterlo, ma anche noi lo siamo stati a quell’età, almeno in una certa misura. Ora che siamo genitori (o mentori, caregiver, amici, o altri familiari) di un adolescente, l’universo ci sta dando un assaggio di cosa si prova ad essere dall’altra parte.

D’altronde, un po’ di angoscia è tipica del periodo adolescenziale.

Tutti ricordiamo la prima volta che nostra madre ha offeso la nostra band preferita. Lei ha detto: “Non mi piace questo gruppo”. Quello che noi abbiamo sentito è stato: “Sei stupido ad ascoltarli ed hai un gusto terribile in fatto di musica”.

Quando gli adolescenti si arrabbiano, però, bisogna far attenzione. Tutti abbiamo detto cose, quando eravamo arrabbiati, di cui, poi, ci siamo pentiti, però bisogna considerare che le menti dei ragazzi non sono completamente formate e che alcune lezioni di vita, che noi adulti diamo per scontate, loro non le hanno ancora imparate. In più, quando sono irritati, essi si scatenano e tendono a dire proprio quelle cose che sentono ci feriranno di più.
Cercare di commettere il suicidio è un punto di questa escalation, abbastanza tipico per un teenager sconvolto, che vuole attaccare, in qualunque modo, l’altro.

Non ignorare nessun tentativo di suicidio, anche se sei “sicuro” che stanno mentendo.

La nostra società è carente nel campo dell’educazione alla salute mentale e nella prevenzione del suicidio, per cui molti adulti non sanno cosa fare quando qualcuno cerca di commettere il suicidio, figuriamoci se a tentarlo è un ragazzo.
La nostra tendenza naturale è ignorare cose che ci fanno sentire a disagio o che non capiamo. Comunque, fare ciò quando sono gli adolescenti che cercano di commettere il suicidio è una cattiva idea – anche se sei sicuro che sia solo una sceneggiata.

In genere, ci sono due ragioni per cui gli individui affermano di voler tentare il suicidio:

  1. Stanno considerando di porre fine alla loro vita ed hanno bisogno di cure mediche.
  2. Stanno cercando di manipolarti e, facendo questo, (non intenzionalmente) rendono più difficile prendere sul serio quelle persone che non stanno mentendo.

Dedicarsi alla prima ragione è ovvio; preoccuparsi per la seconda ti assicura che il ragazzo non minimizzi le esperienze delle persone che hanno veramente bisogno di aiuto, perché gridare al lupo non solo li ferisce, ma causa anche un effetto a catena, che le scoraggia dal chiederlo.
E questo non va bene.    

Cosa fare, allora, quando un adolescente ti dice che sta pensando di suicidarsi?

Se un ragazzo ti dice che sta considerando la possibilità di suicidarsi, cerca immediatamente aiuto per la persona. Non ignorare questa affermazione e non cercare di affrontarla da solo. Le malattie mentali, le crisi dovute ad una condizione psicologica ed i pensieri di suicidio sono problemi seri, che hanno bisogno dell’intervento di personale specializzato.
Anche se sei sicuro che l’adolescente in questione stia “solo facendo una sceneggiata”, chiedi aiuto in ogni caso. I tentativi di suicidio non sono qualcosa da prendere alla leggera. Alcune persone si giustificano, dicendo che non vogliono “perdere il loro tempo” o “far perdere tempo al dottore”, con qualcosa che credono sia solo il risultato di un tentativo di manipolazione da parte del ragazzo. E avrebbero torto a pensarlo.

Il suicidio ha effetti permanenti.

Vuoi prenderti questo rischio, se c’è anche un 1% di possibilità che ti stia sbagliando? Considera, inoltre, che un adolescente può imparare, in questo modo, una lezione molto importante: tentare il suicidio non è un’arma che può essere brandita in una discussione o uno strumento per la manipolazione. Per cui, intervenendo, egli rischia di ricevere delle cure mediche che gli permettono di sopravvivere, oppure di vivere un’esperienza che gli cambierà la vita e che lo renderà una persona migliore. Non c’è un aspetto negativo.

Nonostante possa trattarsi di manipolazione, angoscia o di declamazioni drammatiche di un adolescente, prendete sempre questi tentativi sul serio. Anche se sei convinto che il tuo ragazzo non abbia di questi problemi.

Se venisse da me mio nipote e mi dicesse che ha una pistola carica sotto il suo letto, andrei comunque a guardare.
Tu non lo faresti?

 

 

Fonte: PsychCentral.com

 


(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

  |   Letto: 6792 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Depressione adolescenziale: come riconoscerla?

Secondo alcuni ricercatori esistono due tipologie di depressione adolescenziale: una depressione evolutiva, legata alla fase specifica dello sviluppo, ed una definita “atipica”; analizziamole entrambe. Alcuni bambini vivono il passaggio dalla pre-adolescenza all'adolescenza molto rapidamente e co...

Adolescenza e sviluppo psico-sessuale

L’influenza dei sistemi operativi interni consentono, durante l'adolescenza, di costruire schemi di riferimento per la definizione dell’intimità e valutare la misura in cui saranno coinvolti in relazioni sentimentali. All’interno del presente articolo si cercherà di esplorare ...

Freud, Jung e i loro Complessi

Secondo il filosofo Smith, il quale ha analizzato e studiato la profonda amicizia tra Freud e Jung, è stata una combinazione di lesioni narcisistiche e rabbia inconscia, ossia i loro Complessi, ad averli violentemente distrutti. Recentemente, il Dottor William Todd Shultz, Professore di psicologia pre...

La vergogna: un'emozione nascosta, contagiosa e pericolosa

La vergogna può divenire un'emozione pericolosa quando viene sperimentata come schiacciante; oltre a sentimenti di invidia, collera, rabbia, tristezza, depressione e senso di vacuità, la vergogna può influenzare negativamente il modo in cui ci si vede e percepisce. Come emozione auto-cos...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.