Pubblicità

Dipendenza dalla fama: è più comune di quanto immaginiamo?

Due esperti illustrano le caratteristiche di questo disturbo, spesso sottovalutato.

famaÈ possibile essere dipendenti dalla fama?

A quanto pare, sì!

La buona notizia è che essa può essere trattata.

Ma la cosa che potrebbe sorprendervi è che non dovete essere per forza delle grandi star per soffrirne.

Il Dr. Reef Karim, psichiatra e specialista di Dipendenze, descrive così questa condizione:
La Dipendenza da fama è un disturbo comportamentale centrato su un bisogno disperato di essere visti per poter stare bene. Le persone che ne soffrono sono annoiate, impulsive, ansiose, insoddisfatte e tutte condividono la stessa paura: essere invisibili”.

Psicologi in evidenza
Dottoressa Daniela Benedetto
Via del Vascello, 34 - 00152 ROMA
Cell: 339 6306112
Dottoressa Maria Clara Cortellazzi
Viale S. Kasman, 15 Chiavari - GENOVA
Cell: 391 4947113

La Dott. essa Donna Rockwell, psicologa clinica, specializzata nella Psicologia della Fama e della Celebrità, in un suo recente articolo, pubblicato su “Journal of Phenomenological Psychology”, ha diviso l’esperienza dell’essere famosi in quattro fasi: Amore/Odio, Dipendenza, Accettazione ed Adattamento.
Quando le è stato chiesto se credesse possibile che alcune persone, una volta entrate nella fase di “Dipendenza”, non ne uscissero più, ha risposto: “Sì. Quello che accade è che le persone diventano dipendenti dalle risposte neurologiche, che derivano dall’essere riconosciute, lodate ed applaudite”.

Quindi, secondo la studiosa, ci sarebbe una componente chimica e biologica, per la quale il soggetto dipendente dall’essere famoso è costretto a cercare la “droga di scelta”, ripetendo il comportamento, per raggiungere la sensazione di benessere.
“[…] questa situazione si crea quando si continua ad alimentare il bisogno di essere riconosciuti. C’è questo impulso a diventare sempre più famosi, ad avere più followers, più likes – è il “più” che crea il ciclo di dipendenza”, ha asserito la Dott. essa Rockwell.

        
Un altro dato riportato dalla studiosa è che, delle quindici persone famose che ha intervistato, nessuna avrebbe rinunciato alla sua fama, nonostante le conseguenze negative per se stesse e per le loro famiglie.
Tutti questi occhi, che scintillano verso di loro, in realtà li rendono oggetti, tanto che essi sviluppano una certa diffidenza. Finiscono per vedere il mondo in questo modo e creano questa rottura di personalità tra il loro ‘sé autentico’ ed il ‘sé della celebrità’. Quest’ultimo diventa la maschera, attraverso la quale si relazionano con le persone. E lo spazio per far uscire il primo diventa sempre più piccolo. Le pressioni, i commenti sui social e la diffusione di gossip, li rendono sempre più reticenti ad uscire nel mondo essendo se stesse”.


Ma come si caratterizza la dipendenza da fama?

E come potete sapere se ne soffrite?


Il Dott. Karim è riuscito a delineare alcune caratteristiche principali da tenere in considerazione:

  • Bisogno di una conferma da parte di famiglia ed amici;
  • Ansia ed instabilità dell’umore;
  • Difficoltà nel controllo degli impulsi;
  • Scarsa autostima;
  • Crisi d’identità;
  • Essere apertamente opportunisti nelle relazioni, nuove ed attuali (valutandone l’utilità).


Un altro aspetto della dipendenza è che essa può portare alla morte.

È così anche per la dipendenza dalla fama?

Non ho mai visto una morte dovuta solo alla dipendenza da fama”, ha affermato il Dott. Karim. “Ho visto delle persone morire a causa di una serie sfortunata di eventi, inclusi farmaci, alcol, una scarsa capacità di affrontare i problemi ed alcuni agenti stressanti correlati alla fama”.

La Dott. essa Rockwell, invece, ha affermato che, secondo lei, la fama uccide, indicando, come esempi, le tragedie di Amy Winehouse e Michael Jackson.
La studiosa, però, ha confermato che la fama può contribuire alla possibilità di sviluppare più di una dipendenza. “Penso che ciò sia possibile perché le tentazioni possono essere tutte facilmente soddisfatte: tutto è più facilmente accessibile”.

Psicologi in evidenza
Dottoressa Marialuisa Fabbro
Via G. Garibaldi, 18 - VERONA
Cell: 347 4193619
Dottoressa Maria Clara Cortellazzi
Viale S. Kasman, 15 Chiavari - GENOVA
Cell: 391 4947113

Ciò che è più importante è che questo disturbo sta diventando sempre più diffuso nella popolazione “normale”.

La Dott. essa Rockwell conferma, infatti, che siamo tutti influenzati dalla cultura della fama. “C’è questo senso di ‘non essere bravi abbastanza’. È tutto guidato dalla pubblicità e dagli spot, che ci dicono che abbiamo bisogno di apparire così, prendere quel farmaco, avere un certo seguito su Twitter …”.

Il Dr. Karim ripete più o meno lo stesso concetto: “Ciò che sembra un disturbo delle ‘celebrità’ è, in effetti, un problema universale, che sta crescendo ogni giorno con gli sviluppi della tecnologia, dei social media, dei reality show e di tutti quei mezzi che sottolineano l’importanza di avere l’approvazione degli altri”.


Sia la Dott. essa Rockwell, che il Dott. Karim concordano, infine, che la Dipendenza da fama è trattabile.

Quest’ultimo ha aggiunto: “Al Lumion Centers, seguiamo una linea di trattamento basata su esperienza, ricerca, Neuroscienze, Psicologia, Filosofia, creatività e spiritualità. Lavoriamo sui limiti psicologici di un individuo, con la Terapia dell’esposizione, la gestione delle impressioni, la formazione dell’identità, l’autostima, l’attaccamento, la connessione interpersonale e la resilienza, tra le altre cose”.

La Dott. essa Rockwell ha concluso: “Nel mio lavoro ho trovato un modo per rendere più salutare l’essere famosi, tanto che alcune celebrità decidono di usare la loro fama per rendere il mondo un posto migliore, così che essa sia un’occasione per abbracciare e modellare una vocazione più profonda all’altruismo, cercando di migliorare le vite degli altri”.    
       

 

 

 

Fonte: TheFix.com        

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

  |   Letto: 1284 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Psicologia e dipendenza dai social media

Secondo diverse ricerche, i social media sono strutturati per coinvolgere le persone al suo interno: attirano gli utenti sulla base dei contenuti, offrono uno spazio per presentare il proprio Sè, aumentano i sentimenti di fiducia ed autostima attraverso interazioni poco reali. La psicologia che si occ...

Col tempo… Si cambia!

Una ricerca ha dimostrato che, invecchiando, la nostra personalità cambia. È opinione comune che la vita, con le sue gioie ed i suoi dolori, ci porti a cambiare! Che sia in meglio, o in peggio, negli anni non resteremo mai la stessa persona! ...

iPhone o Android? Una scelta che ricalca la vostra personalità!

Il vostro cellulare può rivelare chi siete! Dimmi che cellulare usi… E ti dirò chi sei! In un’era, in cui il digitale la fa da padrone, non c’è frase più appropriata di questa! ...

Il fascino della barba: mito o realtà?

La barba rende davvero più attraenti gli uomini? Cosa ne pensano le donne?     La nuova moda del momento, per gli uomini, è avere la barba! Più lunga, più corta… Più folta, più rada… Più o meno curata… Insomma, gli uomini tengono sempre di più al loro aspetto fisico e vi i...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.