Pubblicità

Fare sesso di frequente aiuta ad avere un rapporto di coppia più soddisfacente?

Un nuovo studio indaga la relazione tra la frequenza con cui una coppia fa sesso e la soddisfazione per la relazione.

sesso coppiaSecondo una nuova ricerca pubblicata su “Psychological Science”, le coppie appena sposate, che hanno rapporti più frequenti, non riportano di essere più soddisfatte delle loro relazioni, rispetto a quelli che fanno sesso meno spesso.

“Abbiamo trovato che la frequenza con la quale le coppie riportano di fare sesso non influenza se esse riportano o no di essere felici della loro relazione, ma condiziona i loro sentimenti più spontanei, automatici ed istintivi per i loro compagni”, afferma Lindsey L. Hicks, psicologa della Florida State University ed autrice principale della ricerca.

“Questo è importante alla luce della ricerca effettuata dai miei colleghi, la quale dimostrava che questi atteggiamenti automatici predicono se le coppie finiscono per diventare insoddisfatte della loro relazione”.

Da un punto di vista evolutivo, il sesso frequente conferisce diversi benefici, aumentando le possibilità di concepire ed aiutando a creare quel collegamento tra i partner, che facilita l’educazione dei figli.
Ma quando i ricercatori chiedevano, esplicitamente, circa la soddisfazione per la loro relazione, le coppie intervistate non trovavano, in genere, nessuna associazione tra la prima e la frequenza con la quale facevano sesso.

Psicologi in evidenza
Dottor Francesco Innocenti
Via T. Tozzetti, 23 - FIRENZE
Cell.: 340 7525217
Dottoressa Tiziana Casazza
Via Giambellino, 26 - MILANO
Cell: 347 7917019

“Pensavamo che queste inconsistenze potessero derivare dall’influenza del ragionamento logico e dalle credenze prevenute riguardo l’argomento spesso tabù del sesso”, spiega Hicks.


Le misurazioni.

Poiché i nostri atteggiamenti automatici ed istintivi non richiedono una riflessione conscia, Hicks e colleghi hanno ipotizzato di poter attingere, grazie ad essi, a percezioni o associazioni implicite, delle quali i soggetti non sono consapevoli.
I ricercatori hanno deciso, così, di affrontare di nuovo la questione, valutando la soddisfazione per la relazione dei compagni, sia attraverso delle misure standard self-report, che attraverso quelle incentrate sui comportamenti automatici.

Nel primo studio, 216 coppie appena sposate risposero alle domande di un questionario sulla soddisfazione per la relazione, nelle quali veniva chiesto di valutare varie qualità del loro matrimonio (per es, cattivo-buono, insoddisfatto-soddisfatto, spiacevole-piacevole); l’estensione con la quale concordavano con diverse affermazioni (per esempio, “Abbiamo un buon matrimonio”); ed i sentimenti complessivi riguardo la soddisfazione per il loro compagno, per la relazione con questi e per il loro matrimonio.

In seguito, essi completarono un compito di classificazione al computer: appariva una parola sullo schermo ed i soggetti dovevano premere una specifica chiave per indicare se essa era positiva o negativa. Prima che la parola apparisse, i partecipanti vedevano una foto dei loro partner per 300 ms.
La logica dietro questo tipo di misurazione implicita è che i tempi di risposta dei partecipanti indicavano con quale intensità venissero associati, a livello automatico, i due item: cioè, più era veloce il tempo di risposta, più forte era l’associazione tra il compagno e la parola che appariva.

I ricercatori, infine, chiesero a ciascun compagno della coppia di stimare quante volte avevano fatto sesso negli ultimi quattro mesi.


I risultati.

Proprio come negli studi precedenti, Hicks e colleghi non hanno trovato associazioni tra la frequenza del sesso e la soddisfazione per la relazione. Tuttavia, quando hanno osservato le risposte comportamentali automatiche dei partecipanti, hanno riscontrato uno schema diverso: le stime della frequenza dei rapporti erano correlate con gli atteggiamenti automatici dei partecipanti verso i loro compagni. Cioè, più spesso le coppie facevano sesso, più forte era l’associazione di attributi positivi per i partner.

Psicologi in evidenza
Dottoressa Daniela Benedetto
Via del Vascello, 34 - ROMA
Cell: +39 339 6306112
Dottor Edoardo Guerrieri
Via Roma, 34 Empoli - FIRENZE
Cell: 338 3753458

Un dato importante è che questo risultato riguardava sia gli uomini, che le donne.
“I nostri risultati suggeriscono che emergono delle valutazioni diverse, quando andiamo ad effettuare delle misurazioni esplicite ed automatiche di un compagno o della relazione”, dice Hiks. “In fondo, alcune persone si sentono infelici con il loro partner, ma non l’ammettono subito a noi, o forse nemmeno a loro stessi”.

Presi insieme, questi dati arrivano alla conclusione che chiedere a qualcuno dei loro sentimenti o atteggiamenti non è l’unico modo per misurare come si sentono.
I ricercatori notano, inoltre, che i resoconti dei partecipanti riguardo quanto spesso ricordano di aver fatto sesso potrebbe non coincidere con l’effettiva frequenza dei rapporti. E rimane da vedere se i risultati ottenuti sono applicabili a tutte le coppie o, nello specifico, alle coppie appena sposate, come quelle prese in considerazione in questa analisi.             

 


Fonte: PsychologicalScience.org

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

  |   Letto: 4839 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

La terapia sistemico-relazionale

La terapia Sistemico-Relazionale si diffuse negli Stati Uniti durante gli anni '50, in particolare grazie alle teorie della prima e seconda cibernetica e la teoria dei sistemi elaborata da L Von Bertanlaffy. La "Scuola di Palo Alto" e il Mental Research Institute. La psicoterapia ad indirizzo sistemico-relaz...

Il disturbo da stress post-infedeltà

Secondo lo psicologo Dennis Ortman il disturbo da stress post-infedeltà può avere conseguenze fisiche così come emotive; lo stress legato all'aver scoperto l'infedeltà del partner può portare a ciò che è stato soprannominato “sindrome del cuore spezzato&r...

Come scegliere uno psicoterapeuta

Trovarsi bene con il proprio psicoterapeuta è importante, ma fidarsi di lui lo è ancora di più. Per questo, i modi per reperire lo psicoterapeuta che fa al caso nostro sono solo due: come riferimento da una persona che conosciamo oppure cercandolo in prima persona. In entrambi i casi non è detto che ci si...

Psicoterapia di coppia

I coniugi vivono una condizione di ambivalenza fatta di qualche momento positivo e altri/molti momenti negativi con conseguenze sul proprio umore, sulla propria identità ed autostima sulla voglia di fare/non fare, sulla capacità di gestire la casa, la famiglia, il lavoro. Le difficoltà a vivere insieme ha...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.