Pubblicità

Fasi evolutive della diffusione della droga: la droga ricreativa

droga-ricreativaLa storia della diffusione della droga o delle sostanze psicotrope, come la scienza le denomina, si coniuga con il processo di cambiamento dell'organizzazione del sistema sociale e con quello della famiglia. La droga è sempre esistita, se n'è sempre fatto uso in ogni latitudine geografica e nelle varie tipologie di società.

Nei paesi occidentali dall'inizio del XX° secolo la droga diventa un fenomeno sociale. E' nella metà del novecento, dopo la seconda guerra mondiale, che incomincia la diffusione massificata della droga determinando una economia sommersa e criminosa che coinvolge il globo. Nessuno è escluso.

In modo sintetico è' possibile ricostruire la diffusione della droga dal primo novecento ad oggi.

La prima fase è quella Dissolutiva, dal 1900 al 1950. E' costituita dall'oppio e dai suoi derivati. La fase dissolutiva deriva dall’atto di dissolvere: sciogliere, distruggere, che si può dissolvere. E’ un periodo di grandi trasformazioni caratterizzato da due guerre mondiali, che hanno visto l’olocausto e migliaia di morti, oltre che la depressione economica.

La seconda fase è quella Transitiva dal 1950 al 1960. Deriva da transito. Si caratterizza per il trasferimento dell'oggetto droga da una persona all'altra. La sostanza più diffusa è LSD. Negli Stati Uniti inizia diffondersi la cocaina tra i ceti medi e medio-alti. La cocaina negli Stati Uniti all'inizi del novecento è usata come surrogato farmacologico per sostenere la fatica. E’ con il boom economico che prende piede e si diffonde.

cannabisLa terza fase Trasgressiva si manifesta tra gli anni 1960 e 1970. La droga è la cannabis con i suoi derivati. La fase tragressiva sul piano del comportamento, si manifesta attraverso il bisogno di trasgredire i limiti posti dalle norme sociali. E' un perido caratterizzato da movimenti giovanali, da contestazioni sociali. Domina la dimensione del collettivo, dell’aggregazione di gruppo.

La quarta fase Depressogena si sviluppa tra agli anni 1970 al 1980. Prevale e domina la diffusione dell'eroina. E' uno stato psicologico contraddistinto da affiliazione, sfiducia, depressione accompagnato da ansia. E' un periodo in cui prevale il vissuto del lutto.

La quinta fase Eccitatoria si sviluppa attorno gli 1980 e 1990. Si caratterizza per la diffusione di anfetamine e dei rispettivi derivati. E' una periodo in cui c'è voglia di stimoli, di eccitarsi. E' il periodo del rampismo, della rampicata sociale a tutti i costi.

La sesta fase Intimistica riguarda gli anno 1990 e le soglie del 2000. Si caratterizza per l'apparire sul mercato degli allucinogeni e le eco-drug. La fase intimistica connota un modo di essere nel rapportarsi a Sé e agli Altri. L'assuntore è più nascosto, difende la segretezza del suo agire nei riguardi degli altri, stabilisce rapporti di strettissima amicizia, mantiene legami di affetto e di amicizia stretti con un’altra persona. La fase intimistica evidenzia una tipologia di giovane più autocentrato su di Sé, più introverso, più insicuro delle proprie possibilità personali con restrizione del campo delle sue relazioni.

La settima fase Solipsistica che si sviluppa dal 2000 al 2010. Il solipsismo è un modo di essere di Sé in cui il soggetto pensante non ammette altra realtà all’infuori di sé stesso. Il solispsimo allude all’assoluta invalicabilità della coscienza, per cui l'IO conosce, a rigore, solo se stesso (solus ipse), e gli altri solo come contenuti della propria coscienza. Lo psicoanalitico da I.D. Suttíe paragano il solipsismo alla fase narcisistica del bambino che vive il mondo solo come luogo di soddisfazione dei propri desideri e gli altri solo come strumenti per il proprio appagamento: prevale la dimensione temporale del presente, dell'adesso, dell'oggi, dell'invalicabile attimo.

La fase Ricreativa riguarda questo periodo contemporaneo. Si caratterizza per l'uso delle sostanze in funzione del bisogno individuale e situazionale. L'uso della sostanza è multiplo ed è in funzione della dimensione contestuale, della situazione. 

L'ecstasy è assunta quando c'è la necessità di presentarsi affermativi con gli altri in discoteca. Lo spinello è funzionale a stare nel gruppo. La ketamina è assunta per sopportare le fatiche, la cocaina per essere prestante e nell'affrontare la fatica e lo stress.

L'uso delle sostanze è funzionale alla dimensione situazionale. Oggi le sostanze sono come il prontuario farmaceutico, se c'è una mal di testa allora si prende un antidolorifico, se c'è una festa si sniffa un po' di cocaina, se c'è da sballare allora si prendono allucinogeni.

 

Approfondimenti

  • Franco Riboldi, Enrico Magni, Droghe Ricreative, ed. Franco Angeli

 

A cura del Dottor Enrico Magni

 

 

 

  |   Letto: 2873 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Il Sè sessuale

Il concetto di Sè sessuale fa riferimento alle modalità con cui si pensa a sé stessi come esseri sessuali e si sviluppa sia in risposta alle interpretazioni soggettive delle esperienze sessuali che dai feedack provenienti dal mondo esterno. L'individualità sessuale è defini...

La teoria della separazione

La teoria della separazione integra i sistemi psicoanalitici ed esistenziali del pensiero, mostrando quanto il dolore interpersonale precoce e l'ansia di separazione, e in seguito, l'ansia di morte, portino alla formazione di forti difese psicologiche. “La teoria della separazione è integrativa ...

La psicoterapia di gruppo

La psicoterapia di gruppo è una forma di psicoterapia in cui l'intervento clinico viene effettuato in un setting gruppale, può fare riferimento a vari tipi di orientamenti teorici e consiste solitamente in una terapia verbale (gruppi di parola). Se in un primo momento la psicoterapia di gruppo è nata con ...

La teoria del campo psicoanalitico: i contributi di Sandor Ferenczi

Nel presente articolo si andranno a delineare le tre aree principali in cui il pensiero di Ferenczi è essenziale per qualsiasi teoria del campo psicoanalitica. Sándor Ferenczi era il più brillante discepolo e amico di Sigmund Freud. Quando morì, nel 1933, Freud scrisse nel suo ne...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.