Pubblicità

Genitori,figli e domande scomode sulla sessualità

Mamma, da dove vengono i bambini? Perché il fratellino è diverso da me? Perché il seno della zia è più grande del mio? Perché non siamo uguali? Queste domande possono apparire molto familiari ai genitori, in quanto avere figli implica ricevere domande a cui non sempre si è disposti a rispondere.

genitori figli e domande scomode sulla sessualitàTuttavia, essere in grado di discutere apertamente le domande dei bambini riguardo alla sessualità porterà ad una migliore relazione e comprensione del proprio corpo per il resto della vita.

La letteratura scientifica ha infatti evidenziato che una buona consapevolezza della sessualità è vitale per il benessere generale dei giovani e può aumentare la loro capacità di prendere decisioni positive e salutari.

Queste decisioni possono aiutarli a sentirsi positivi nei confronti dei loro corpi, sentirsi bene nell'essere maschi o femmine, apprezzare e accettare le differenze individuali, comprendere comportamenti appropriati e inappropriati, nonché cambiamenti fisici ed emotivi.

La Danimarca è una nazione conosciuta per essere molto diretta e onesta nel parlare apertamente dei più svariati argomenti. Ciò si ripercuote anche sul loro modo di parlare ai figli della sessualità, delle differenze tra ragazzi e ragazzi, di come sono fatti i bambini e dei confini personali.

Ciò è reso possibile quando noi, in qualità di adulti, affrontiamo questi discorsi con calma e autenticità dimostrando come sia una parte naturale della vita.

Così facendo, i bambini adottano la stessa mentalità e affrontano questi argomenti complicati come parte del loro sviluppo naturale. Ovviamente, l'educazione sessuo-affettiva segue degli iter specifici, in quanto per le diverse fasce d'età viene predisposto un certo tipo di insegnamento.

L'apprendimento della sessualità comprende tutte quelle cose che ci rendono ciò che siamo e il prediligere un insegnamento di questo tipo sin dalla tenera età produce maggiori risultati in quanto questi argomenti sono considerati meno strani e imbarazzanti.

Psicologi in evidenza
Dottoressa Elena Santomartino
Via Bertuol 1 Frescada di Preganziol (Treviso)
tel.:04221570891
Dottoressa Daniela Benedetto
Via del Vascello, 34 - ROMA
Cell: +39 339 6306112

Alcuni genitori parlano apertamente di questa parte della vita in modo naturale e non drammatico, ma ci sono anche molti altri genitori che forniscono risposte evasive o addirittura ignorano la domanda.

Quando infatti sorgono argomenti scomodi può essere normale evitare del tutto di rispondere.

Questa è la dimostrazione di come vi siano alcuni pre-adolescenti che non hanno mai avuto conversazioni personali con i loro genitori sui loro cambiamenti corporei come l'arrivo del ciclo mestruale, la contraccezione e la protezione dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Parlare apertamente ai figli della sessualità porta loro a conoscere la bellezza del proprio corpo e ad amare ogni parte di sè.

Il modo in cui percepiamo il nostro corpo e la nostra sessualità si riflette nel modo in cui i figli affronteranno questi problemi una volta adulti.

Se si vuole promuovere un'immagine positiva del corpo e soprattutto che si sentano a proprio agio con la propria sessualità, dobbiamo anche chiederci come ci sentiamo rispetto a noi stessi.

Pertanto, verranno forniti alcuni suggerimenti utili su come iniziare a intraprendere discorsi sulla sessualità che aiutino i più piccoli a sentirsi sicuri e in buoni rapporti con sé stessi, la propria immagine e i propri corpi.

È bene sottolineare che parlare onestamente di queste aree non significa che sia necessario entrare nei dettagli, ma semplicemente invitare i genitori a riflettere che, di fronte a domande curiose e naturali da parte dei figli, la soluzione non è quella di scappare dal problema.

Tutte le fasi dello sviluppo hanno dei limiti, il che significa che quando un bambino di tre anni chiede come nascono i bambini si può tranquillamente rispondere che avviene quando due persone si amano molto, come mamma e papà.

Pubblicità

Quando un bambino di sette anni pone la stessa domanda, si può entrare più nel dettaglio come dire: è qualcosa che accade quando un uomo e una donna sono nudi insieme e si amano profondamente.

Tuttavia, quando un bambino di 12 anni pone la stessa domanda è importante non nascondere i dettagli. A questa età avranno bisogno dei genitori per comprendere la loro anatomia e i propri cambiamenti corporei.

Quando si evitano questi tipi di domande in questa particolare fase dello sviluppo, il rischio è che cercheranno queste informazioni altrove, da luoghi sui quali molti genitori non hanno un controllo diretto, e che non catturano necessariamente la bellezza e l'amore che si spera per un figlio.

L'esposizione alla pornografia come mezzo educativo per comprendere sé stessi pone infatti il rischio di creare un immaginario della sessualità che non corrisponde a quella reale.

Pertanto, nella gestione di queste situazioni, i genitori dovrebbero primariamente porsi alcune domande: come mi sento rispetto al mio corpo? È naturale parlare di confini, amore e sessualità? Mi sento in imbarazzo? Tranquillo? Spaventato?

Si possono scrivere le proprie prospettive negative e positive e condividerle con il partner o coniuge. Ad esempio, “ritengo imbarazzante parlare dei genitali”. È importante condividere questa preoccupazione con il partner e concordare su come tu, in famiglia, vuoi affrontare determinati argomenti scomodi in futuro.

È bene inoltre ricordare che la difficoltà nel parlare di queste cose, potrebbe determinare nel bambino la stessa identica difficoltà. Per ovviare a questo problema, il suggerimento è quello di pensare su come vorresti che si sentissero i tuoi figli riguardo a sé stessi, ai loro corpi e alla sessualità.

Psicologi in evidenza
Dottor Francesco Innocenti
Via T. Tozzetti, 23 - FIRENZE
Cell.: 340 7525217
Dottoressa Carla Amadori
Viale Tripoli n. 19 - RIMINI
tel.:3473471299

La risposta a questa riflessione può aiutare i genitori nel cambiare atteggiamento. Bisogna dotarsi della stessa curiosità del bambino per fornirgli la giusta attenzione e onestà. Spesso la tendenza ad analizzare e rispondere a molto più del necessario annulla la naturalezza della comunicazione.

È importante anche che i genitori leggano storie ai bambini sin da piccoli sulle differenze tra ragazze e ragazzi, il loro sviluppo e così via.

Questo è un modo meraviglioso per aggirare questi argomenti senza affrontarli direttamente. Pertanto, volendo sintetizzare, bisognerebbe solo parlare o spiegare qualcosa quando i propri figli mostrano interesse e pongono domande.

Ciò implica l'essere sinceri e nominare le cose (i genitali) con i loro nomi. Solitamente di fronte ad una risposta esaustiva, difficilmente faranno altre domande sullo stesso argomento. La cosa più importante da insegnare è che possono riferirsi ai propri genitori se hanno domande da fare e vogliono trovare la risposta.

L'importanza di un linguaggio chiaro, senza il ricorrere a soprannomi o parole inventate, evita di condurre i bambini in una sorta di vita da favola. È meglio riflettere sulla vita così com'è.

Altra cosa importante è insegnare i bambini a rispettare i loro limiti e quelli degli altri. In tal senso, non bisogna spaventarli o instillare in loro la vergogna. Siamo tutti diversi e abbiamo atteggiamenti diversi nei confronti del corpo e della sessualità.

Insegnare ed educare i propri figli alla sessualità fa parte della responsabilità di essere genitori.

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro

 

 

Iscriviti alla NewsLetter

Se l'articolo che hai letto ti è piaciuto, iscriviti gratuitamente alla News Letter per essere costantemente informato sui nuovi articoli pubblicati e sulle iniziative di Psicologi-Italiani.it
Ricezione
Professione
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

  |   Letto: 431 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

La psicoeducazione nella relazione con il paziente

Nella relazione con il paziente, la psicoeducazione fornisce al cliente la possibilità di lavorare su deficit di abilità specifiche, correggere eventuali disinformazioni e ampliare il proprio repertorio di conoscenze su tematiche specifiche. Molte persone cercano la figura di uno psicologo e/o ...

Il Sè sessuale

Il concetto di Sè sessuale fa riferimento alle modalità con cui si pensa a sé stessi come esseri sessuali e si sviluppa sia in risposta alle interpretazioni soggettive delle esperienze sessuali che dai feedack provenienti dal mondo esterno. L'individualità sessuale è defini...

Il Sé nell'altro: la paranoia

Le sfumature della paranoia: Persecuzione, megalomania ed erotomania. Nancy McWilliams e la concezione psicoanalitica. Una nuova comprensione della paranoia come sindrome psichiatrica è stata acquisita negli ultimi anni, grazie anche al pensiero psicoanalitico contemporaneo. Il manuale diagnostico e ...

Disturbo bipolare: sintomi e opzioni di trattamento

Il disturbo bipolare è un disordine caratterizzato da spostamenti insoliti nell'umore, nell'energia, nei livelli di attività e nella capacità di svolgere compiti quotidiani. I sintomi del disturbo bipolare sono abbastanza gravi; oscillano da livelli bassi ad alti, e la sintomatologia pu&...

Copyright © 2019 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.