Pubblicità

La Fimosi Mascherata

fimosi-mascherataCon quest’articolo, spero di non sollevare dure critiche, poiché si fa un richiamo attento a tutti quelli che operano nel settore sanitario con facile disinvoltura e mancanza di seria professionalità.

Il caso che descrivo è frutto di questa “operosità”.

Spesse volte i pazienti, sono vittime di certi medici che per superficialità, o mancanza di tempo, quindi di ascolto, non considerano l’essere umano come persona, ma un numero che si presenta all’ambulatorio e gli si prescrive la classica pillola o sciroppo senza soffermarsi per un attimo su ciò che egli prova o può pensare in quell’attimo; forse il paziente, timido e riguardoso spera che il medico gli rivolga qualche domanda sul vissuto, sul comportamento specialmente se si tratta di un soggetto giovane, ma l’attesa rimane vana.

Questo è dovuto spesse volte al super affollamento delle sale di attesa, le quali creano una sorte di ansia contro il tempo. Perché affermo ciò?

Nel descrivere il caso lascio a voi trarne le conclusioni.

Nella mia esperienza di psicoterapeuta sessuologo, in questi ultimi tempi, mi si è presentato un giovane di ventinove anni il quale mi consultava, di nascosto senza informare la propria famiglia, per un’eiaculazione notturna frequente che lo rendeva alquanto nervoso e sofferente, durante le erezioni percepiva dolore.

Nel trascrivere l’anamnesi, mi rendevo conto che qualcosa non era chiaro; era un bel ragazzo, vestiva secondo la moda, si guardava continuamente allo specchio per osservare la propria immagine riflessa, aveva tutte le caratteristiche del narcisista.

Mentre lui parlava, a ruota libera, percepivo che stava nascondendo la vera identità. Raccontava cose che desiderava, ma che non faceva e quindi viveva nell’eterna illusione della sua prosperosa virilità, soffriva di sindrome del Don Giovanni.

Lavorando in un’equipe di sterilità, richiesi che si sottoponesse a una visita andrologica per avere un quadro clinico più preciso per impostare una terapia attinente al caso stesso.

Il consulto andrologico ci riservò una sorpresa: il ragazzo aveva una fimosi che doveva essere operata quanto prima, ciò gli impediva, per il dolore in erezione, non solo di avere rapporti con l’altro sesso, ma anche di praticare la masturbazione, cosa che in un secondo tempo dichiarò di non praticare per i forti dolori.
Questo fa riflettere su ciò che ho affermato all’inizio del discorso, e mi pongo una domanda: “Dove era il medico di famiglia o il pediatra quando lo visitava?”

Se lo visitava, come mai non era stato mai consigliato di rivolgersi allo specialista, una fimosi si riconosce anche a occhio nudo, e non è difficile diagnosticarla.

Ognuno può trarne le conclusioni che preferisce, ma nello stesso tempo deve pur riflettere e attenersi più allo spirituale che sul materiale.

Il paziente è stato operato e liberato di quel fastidio che gli procurava non solo dolore, ma gli impediva anche di avanzare proposte alle sue coetanee, perché era prigioniero del suo pene.

Nel sottoporlo ad alcune sedute psicoterapiche sono emersi altri dati interessanti del proprio vissuto. Furono risolti vari problemi esistenziali e psichici fino al punto di prescrivergli esercizi di sensibilizzazione corporea, attività che rifiutava, e indurlo a prendere contatto con l’altro sesso con più sicurezza.

Preso atto che il problema era in parte risolto, la fimosi smascherata, ha iniziato ad avere una vita di gruppo e di coppia serenamente. Si è fidanzato e ha avuto il suo primo rapporto sessuale completo alle soglie dei trent’anni.

Non è mia intenzione dilungarmi oltre anche perché necessitano poche righe per capire molto, una cosa è certa e su ciò credo sempre di più: “Necessita spogliarsi della nostra superbia, arroganza e vestirsi con un po’ di umiltà per apportare alle persone dei notevoli contributi.

Fra colleghi, medici e psicologi, occorre una maggior stima e collaborazione per ottenere il risultato finale, con la serenità di chi ha fatto tutto ciò, che è umanamente possibile, la stabilizzazione clinica e psichica dell’uomo.

 

Articolo a cura del Dottor Sergio Puggelli

 

 

  |   Letto: 2083 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Il Sè sessuale

Il concetto di Sè sessuale fa riferimento alle modalità con cui si pensa a sé stessi come esseri sessuali e si sviluppa sia in risposta alle interpretazioni soggettive delle esperienze sessuali che dai feedack provenienti dal mondo esterno. L'individualità sessuale è defini...

Sessualità e psicoanalisi

L'opera di Freud ha fornito contributi sempre più incisivi allo studio della sessualità umana, dei suoi disturbi e delle sue manifestazioni polimorfe legandole al divenire della storia dell'individuo e alle sue relazioni primarie. L’opera di Freud ha fornito contributi sempre pi&ugr...

Il comportamento sessuale compulsivo

Sebbene il DSM-5 non ha riconosciuto il comportamento sessuale compulsivo come disturbo indipendente, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO), ha raccomandato di includerlo nella prossima edizione come “disturbo del controllo degli impulsi”. Nell'epoca attuale, la comunità scie...

Cosa motiva la promiscuità sessuale?

Un’analisi motivazionale e psicodinamica della vita artistica e sessuale di Peggy Guggenheim: una frenetica evasione dall’abbandono o promiscuità ‘demoniaca’ meno distruttiva? La promiscuità è un concetto culturalmente determinato, ma formalmente definito come un ...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.