Pubblicità

Nonni, attenti ai figli Peter Pan

Diventare nonni è un evento straordinarioNonni tutto fare. Vanno a scuola a riprendere i bimbi, li aiutano nei compiti, li consolano nelle piccole difficoltà di ogni giorno. Attenti, però, a non strafare. «Prima che nonni», dice Antonio Vita, psicologo e psicoterapeuta, «si rimane genitori e, allora, niente vizi per i figli». E' il monito agli eterni bamboccioni, ai Peter Pan giacca e tailleur, che nella disponibilità dei nonni fanno affogare il dovere di essere mamma-e-papà. Il 2 ottobre, giornata degli Angeli Custodi, dal 2005 è dedicato anche alla Festa dei Nonni. Quale miglior assonanza di ruoli e interpreti. Antonio Vita ha scritto insieme alla moglie Domenica Daniele, ex maestra elementare, un vademecum ad hoc, pubblicato da Edizioni Psiconline nella collana 'Punti di Vista'. Il volume si chiama "Diventare nonni è un evento straordinario. Consigli e risposte per vivere al meglio il rapporto con i propri nipoti". Siamo andati a trovarlo, per parlare un po' di questo ponte affettivo tra generazioni, che coccola per sempre i ricordi di ognuno.

La prospettiva dei capelli grigi - «Credo che oggi più che mai la presenza dei nonni sia determinante per la società», dice Antonio Vita, «le coppie devono per forza lavorare in due per mandare avanti la famiglia. La presenza dei nonni aiuta ad adempiere serenamente a questo dovere. Ma c'è un limite che nessuno deve oltrepassare, per non rendere patologico il proprio intervento. E' il rispetto del nucleo familiare dei prorpi figli. Mai contraddire il loro metodo educativo, le direttive educazionali date ai piccoli. Magari confrontarsi con loro, però lontano dai bambini, che hanno bisogno, per una crescita serena e felice, di avere messaggi e atteggiamenti unidirezionali dagli adulti di riferimento, genitori e nonni in primo luogo».

 

Quando si esagera - «L'intervento deve essere in chiave collaborativa», continua l'esperto, «mai sostitutiva. Il resto lo dice la quotidianità». Innegabile resta il ritorno effettivo che i nonni regalano alla società. Una recente  studio dell'Ires, Istituto di ricerche economiche e sociali della Cgil, dice che gli anziani contribuiscono per 18,3 miliardi di euro alla ricchezza del Paese, quel che fanno vale l'1,8 per cento del Pil italiano. Anche le coccole hanno un valore, stimato in oltre 1 milione e 300 mila euro l'anno. In Italia ci sono circa 6 milioni e 911 mila nonni. Di questi 963 mila non si prendono mai cura dei nipoti, mentre lo fanno in 5 milioni e 948 mila. Secondo le elaborazioni, l'impegno dei nonni può essere quantificato tra i 103 e i 194 milioni di ore ogni quattro settimane. Valore? Una cifra compresa tra gli oltre 560 mila euro e il milione, con un risparmio per le famiglie che viaggia tra i 495 mila e un milione 320 mila euro.

L'evento straordinario - «Con i nipoti i nonni cambiano esistenza», sorride Antonio Vita, «hanno l'occasione di sentirsi nuovamente utili, di tornare a fare i genitori, ma stavolta senza l'affanno di trovare un'affermazione professionale e raggiungere una certa tranquillità economica. Sono nonni e basta, dediti, così deve essere, alla formazione del carattere del piccolo, al suo sviluppo intellettivo e psicologico. Serenità, tenacia e amore sono gli atteggiamenti emotivi e comportamentali che devono caratterizzare la relazione con i piccoli». Nonni vitali, non c'è che dire, soprattutto quando nello studio dello psicoterapeuta approdano storie che fanno riflettere.

La bimba del silenzio - «Ricordo sempre quando nel mio studio entrò una mamma», racconta Vita, «ben vestita, sicura di sé penso si trattasse di una donna in carriera. Con lei venne una piccola che soffriva di mutismo selettivo. Parlava solo con alcuni adulti. Affidava alla sua mamma i pensieri che voleva passarmi, sussurrandoli all'orecchio del genitore, tralasciando la possibilità di interloquire direttamente con me. Eppure sapevo che le ero simpatico. In quella situazione ricordo bene quanto fu positivo l'intervento dei nonni. Negli incontri seguenti furono loro a perseverare nella volontà di confronto, accompagnando la figlia e la nipote, perseverando su un sentiero che avrebbe portato alla soluzione del problema». I nonni cllaborarono, un passo indietro ai protagonisti di quella storia ma motori indistruttibili di una macchina d'amore, che diede presto i suoi frutti. Il racconto dell'esperto con quest'ultimo dettaglio si ferma. Senti che dietro c'è quel richiamo iniziale che ha affidato al taccuino. Quel cuore che deve farsi duro, quando l'amore può diventare pericoloso alibi per una fuga dei figli dalle responsabilità dell'esser genitori.


Ufficio Stampa 'Edizioni Psiconline'

  |   Letto: 1301 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.