Pubblicità

Quanto è salutare la vostra relazione?

Scopritelo, leggendo le 12 caratteristiche principali di una relazione sana.

relazione sanaNel nostro mondo, riceviamo messaggi molto diversi quando si tratta di relazioni.

Le canzoni d’amore ci dicono che un partner dovrebbe “completarci”.

I matrimoni delle sitcom risolvono tutti i loro problemi in 30 minuti.

Ed Hollywood ci vuole far pensare che una relazione soddisfacente sia basata su un’attrazione travolgente e su una sessualità appassionata.

Tutte queste cose contribuiscono a determinare le nostre concezioni di quella che dovrebbe essere una relazione romantica sana, ma niente ci influenza più della nostra infanzia. È ovvio: i bambini osservano le relazioni dei loro genitori e dei loro nonni per avere un modello di riferimento, ma, se costoro non hanno un rapporto solido, potrebbe venir a mancare proprio una consapevolezza a riguardo.

Quindi, ora vi chiederete: “Quando si può dire che una relazione è davvero salutare?”.

Ecco le 12 caratteristiche principali di una relazione sana.

1.    Nutrire ed amare.

La caratteristica basilare di una relazione forte è amare e sentire di essere amati dall’altro: il vostro partner vi dice cose gentili,  fa intenzionalmente delle cose per confortarvi e mostrarvi il loro apprezzamento ed affetto.

Psicologi in evidenza
Dottor Luigi Pignatelli
via Romagna, 20 - TARANTO
Cell.: 331 1087853
Dottoressa Daniela Benedetto
Via del Vascello, 34 - ROMA
Cell: +39 339 6306112

2.    Onestà.

Nelle relazioni sane le persone dicono la verità, non hanno segreti, né dicono bugie. L’obiettivo è la trasparenza, non l’inganno.  

3.    Si accetta l’altro così com’è.

Che ci sia un grande problema, come l’uso di droghe, o un piccolo problema, come i piatti sporchi nel lavandino, sarete frustrati (o peggio) se vi aspettate che il vostro compagno cambi il suo comportamento. E’ vero, le persone possono cambiare e lo fanno, ma non aspettatevi di far cambiare il partner, non importa quanto lo/la amiate.  

4.    Rispetto.

Il rispetto reciproco vuol dire avere riguardo per i sentimenti dell’altro e trattarlo come vuole esserlo. Il vostro partner vi ascolta e valorizza il vostro punto di vista, non vi manipola, vi dà i vostri spazi e vi tratta con gentilezza. 

5.    Fare lavoro di squadra.

Voi ed il vostro partner dovreste lavorare insieme, condividere gli obiettivi, senza cercare di prevalere. Supportatevi l’un l’altro come un’unità e come individui.  

6.    Sicurezza.

Vi potete rilassare vicino al vostro compagno: sapete di essere al sicuro e non avete paura di essere picchiati, costretti a fare qualcosa che non volete, manipolati, sgridati, sminuiti o biasimati.  

7.    Sensibilità.

La sicurezza dà spazio alla sensibilità e la sensibilità permette una connessione profonda. Vi sentite sicuri di condividere i vostri sogni e le vostre confessioni, senza la paura di essere giudicati.  

8.    Supporto all’individualità dell’altro.

Un attaccamento sano permette di stabilire e raggiungere i propri obiettivi individuali: il vostro partner vi incoraggerà, sarà orgoglioso di voi e mostrerà interesse per i vostri obiettivi e hobby.  

Psicologi in evidenza
Dottoressa Sara Ruiba
Via Cortevecchia, 59 - FERRARA
Cell.: 338 2315061
Dottoressa Marialuisa Fabbro
Via G. Garibaldi, 18 - VERONA
Cell: 347 4193619

9.    Aspettative condivise.

Le coppie dovrebbero costruirsi, di volta in volta, delle aspettative realistiche e simili. Queste possono includere qualsiasi cosa, da quanto spesso avere rapporti sessuali, a come passare le vacanze, a quanto tempo passare insieme o come dividersi le faccende di casa. Se siete di opinioni diverse, avete bisogno di negoziare e fare dei compromessi, finchè non si arriva ad avere delle prospettive condivise.  

10.    Perdonare.

In una relazione c’è anche la possibilità di ferire e fraintendere, più o meno volontariamente, l’altro. Senza il perdono, però, il risentimento ed il dolore cresceranno e, col tempo, potrebbero finire col soffocare la vostra relazione.

11.    Affrontare i disaccordi.

La comunicazione è veramente importante. Parlare è facile quando le cose vanno bene, ma è ancora più importante quando ci sono delle conflittualità e quando ci si ferisce. In una relazione sana bisogna dare spazio alle lamentele, parlare di ciò che ci fa male e di ciò per cui non si è d’accordo, tutto nel rispetto dell’altro. Solo così si possono risolvere i conflitti.  

12.    Divertirsi e scherzare.

Sì, le relazioni richiedono impegno, ma dovrebbero anche essere divertenti. Perchè continuare una relazione se non ci piace la compagnia dell’altro, non si riesce a scherzare con lui/lei e passare dei bei momenti?  

È possibile costruire una relazione sana con il/la vostro/a sposo/a o compagno/a se entrambi vi impegnate per riuscirci: ricordatevi che c’è un dare e un ricevere nelle relazioni!

Se siete in difficoltà nel raggiungere questo grande obiettivo, non abbiate paura di rivolgervi ad un esperto, per una psicoterapia individuale e/o di coppia.

 

 

Fonte: PsychCentral.com            

 

Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella

 

 

  |   Letto: 2371 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Il disturbo da stress post-infedeltà

Secondo lo psicologo Dennis Ortman il disturbo da stress post-infedeltà può avere conseguenze fisiche così come emotive; lo stress legato all'aver scoperto l'infedeltà del partner può portare a ciò che è stato soprannominato “sindrome del cuore spezzato&r...

Psicoterapia di coppia

I coniugi vivono una condizione di ambivalenza fatta di qualche momento positivo e altri/molti momenti negativi con conseguenze sul proprio umore, sulla propria identità ed autostima sulla voglia di fare/non fare, sulla capacità di gestire la casa, la famiglia, il lavoro. Le difficoltà a vivere insieme ha...

Adolescenza e sviluppo psico-sessuale

L’influenza dei sistemi operativi interni consentono, durante l'adolescenza, di costruire schemi di riferimento per la definizione dell’intimità e valutare la misura in cui saranno coinvolti in relazioni sentimentali. All’interno del presente articolo si cercherà di esplorare ...

Il Metodo Gottmann

La terapia di coppia promossa dal Metodo Gottmann, può essere utilizzata per educare i partner nelle prime fasi di una relazione e per ripristinare un funzionamento sano in quelle coppie afflitte o bloccate in conflitti cronici, o impegnate in altri modelli distruttivi. Il Metodo Gottmann per le Relaz...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.