Pubblicità

Siete sempre alla ricerca dell’approvazione del vostro partner? Potrebbe trattarsi di “freddezza emotiva”.

Ecco per voi la descrizione di una dinamica di coppia complessa e deleteria.


freddezza emotivaSiete con il vostro partner, ma, spesso, vi sembra di essere soli.

Vorreste un po’ di affetto, una carezza, un sorriso, uno sguardo che vi faccia sentire importanti ed amati. Invece, accanto a voi avete una persona assolutamente “fredda” ed imperscrutabile.
Non riuscite mai a capire cosa pensa, cosa prova, cosa vuole.
Ne cercate costantemente l’attenzione e l’approvazione, ma da quella coltre di ghiaccio non riuscite che ad ottenere qualche breve momento di vicinanza. Momenti che si interrompono bruscamente, lasciandovi un desiderio sempre più forte di capire cosa c’è dietro questa maschera di marmo, quali sentimenti si celano.

Potreste pensare che si tratti di una forma di abuso emotivo, effettuato proprio dalla persona a voi più cara, la vostra metà.

Si è scritto tanto sull’abuso emotivo.
Su come le persone, spesso, pensino ad esso come ad una persona che maltratta un’altra, o ad una crudeltà esplicita, quando, in realtà, potrebbe trattarsi di qualcuno che vi sta controllando con una disapprovazione silenziosa.
Si parla di abuso emotivo quando qualcuno vi fa sentire come se non foste mai abbastanza amabili.

E questo ci porta ad un altro fenomeno, una dinamica che può crearsi nella coppia e che può farvi sentire come nella descrizione precedente: la “freddezza emotiva”, ovvero quella situazione in cui uno dei due partner nega e cela le proprie emozioni ed i propri sentimenti all’altro, rendendolo succube di un’estenuante ricerca di quella reciprocità fondamentale per una vita di coppia funzionale.

Ma come essere certi di essere coinvolti in questo pattern disfunzionale?

Prima di tutto, bisogna fare una distinzione tra colui che nega le sue emozioni al partner (e che lo fa intenzionalmente) e chi, invece, non è in contatto con esse, o si è chiuso in se stesso, forse a causa di un trauma.
Infatti, negando intenzionalmente le sue emozioni, il/la vostro/a compagno/a vuole prendere il controllo totale nella relazione, lasciandovi l’arduo compito di trovare la certezza di essere altrettanto amabili.
Così, voi cercherete il suo amore e solo raramente lo troverete. Egli vi darà appena un cenno dell’affetto che gli chiedete, quanto basta per far in modo che voi ne vogliate sempre di più, che desideriate questo sentimento ancora, che siate intrappolati in questa ricerca continua.

Detto ciò, passate ad analizzare più da vicino la vostra relazione.

Chiedete a voi stessi:
-    Quanto è generoso il mio compagno nei miei confronti?

-    Quanto investe nel mio benessere, nell’assicurarsi che io mi senta sempre bene con me stesso/a?

-    Fa tutto il contrario – cioè, vuole mantenere il comando su tutto, assicurandosi che io ricerchi sempre la sua approvazione?


Ora, potete pensare a quanto siete soddisfatti, dal punto di vista emotivo, della vostra relazione.
Se sentite che, il più delle volte, siete “affamati” di amore, affetto e supporto, vuol dire che il vostro compagno è impenetrabile dal punto di vista emotivo.


A questo punto, dovreste chiedervi il perché: egli è depresso o ha dei problemi di salute mentale che devono essere trattati, o questa sembra più una strategia per ottenere qualcosa a suo favore – cioè, mantenere il potere, di modo che porti dei vantaggi solo a lui, e non per voi?


Ed ora, pensate anche alla vostra parte. A volte, l’essere soggetti a questa situazione potrebbe replicare un trauma subito nell’infanzia: ad esempio, potreste aver avuto un genitore che non vi ha dato abbastanza affetto, che vi ha respinto o che era assente, tanto che vi sembra assolutamente normale dover inseguire l’amore, piuttosto che riceverlo liberamente.

È così?


In ogni caso, questa relazione sta influenzando la vostra autostima e vi sta facendo credere che non meritate di meglio.

Per questa e tutte le ragioni finora menzionate, dovreste considerare l’opzione di cercare un aiuto esterno, sia dagli amici e dalla famiglia, che da un professionista qualificato.

Perché vi meritate di meglio. Vi meritate l’amore.
    
            

 

Fonte: PsychCentral.com

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

  |   Letto: 4307 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

Il disturbo da stress post-infedeltà

Secondo lo psicologo Dennis Ortman il disturbo da stress post-infedeltà può avere conseguenze fisiche così come emotive; lo stress legato all'aver scoperto l'infedeltà del partner può portare a ciò che è stato soprannominato “sindrome del cuore spezzato&r...

Psicoterapia di coppia

I coniugi vivono una condizione di ambivalenza fatta di qualche momento positivo e altri/molti momenti negativi con conseguenze sul proprio umore, sulla propria identità ed autostima sulla voglia di fare/non fare, sulla capacità di gestire la casa, la famiglia, il lavoro. Le difficoltà a vivere insieme ha...

Il Metodo Gottmann

La terapia di coppia promossa dal Metodo Gottmann, può essere utilizzata per educare i partner nelle prime fasi di una relazione e per ripristinare un funzionamento sano in quelle coppie afflitte o bloccate in conflitti cronici, o impegnate in altri modelli distruttivi. Il Metodo Gottmann per le Relaz...

Quando e perchè scegliere una terapia di coppia?

Per aiutare a demistificare le paure legate all'intraprendere un percorso terapeutico, la Dottoressa Andrea Bonior ha illustrato alcuni problemi comuni che possono porsi come campanelli di allarme per la relazione di coppia. Scegliere di intraprendere una terapia di coppia può essere vissuta come un p...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.