Pubblicità

Vorreste che il vostro psicoterapeuta si occupi anche dei vostri problemi di coppia? Non è una buona idea!

Ecco le 3 ragioni principali per le quali il vostro psicoterapeuta non dovrebbe essere anche quello del partner.


coppiaÈ comprensibile.


La vostra relazione è provata e volete il miglior psicoterapeuta possibile ad assistervi.

Perciò, vorreste chiedere aiuto proprio a quel professionista che vi conosce meglio – il vostro psicoterapeuta personale –, affinchè assista voi ed il partner nell’affrontare i problemi nella relazione.

Non fatelo! Ciò comporterà solo dei problemi!

Potrebbe sembrare una grande idea, ma, in realtà, è la ricetta per un disastro.

Qui di seguito vengono spiegate le tre ragioni principali, per le quali non dovreste usare lo psicoterapeuta che vi segue a livello personale anche per la psicoterapia di coppia.


1. Lo psicoterapeuta deve essere imparziale.

Non importa quanto possa essere imparziale uno psicoterapeuta: è probabile che il vostro partner crederà che lui o lei vi favorisca.
Pensateci!

Psicologi in evidenza
Dottor Francesco Innocenti
Via T. Tozzetti, 23 - FIRENZE
Cell.: 340 7525217
Dottoressa Valeria Colasanti
Viale Regina Margherita, 157 (Studio Psicologico Alfa) - ROMA
Cell: 348 8197748

Per mesi, o anni, avete condiviso i vostri pensieri e sentimenti più profondi con questa persona.
Dopo aver affrontato una seduta comune difficile, sarà probabile che userete il tempo della sessione privata per condividere e ribadire la vostra versione della storia. È comprensibile che il vostro compagno pensi che voi e lo psicoterapeuta siate d’accordo.
Perché ci sia una vera guarigione, dovete sentire entrambi che il professionista che vi segue è neutrale e che supporta entrambi allo stesso modo.


2. La vostra relazione viene prima.

Quando i terapeuti lavorano con le coppie, “la relazione” diventa il cliente.
La psicoterapia di coppia esamina come le azioni di entrambi influenzino la salute del vostro legame. È vero che con essa potete esplorare chi siete come individui, al fine di apportare importanza, onestà e passione alla vostra relazione, ma questo non è il posto per un lavoro individuale, che vada in profondità.
Potrebbe essere stimolante focalizzare l’attenzione sui punti in cui c’è bisogno, quando alternate alcune sessioni incentrate su di voi come parte della coppia ed altre sulla vostra crescita personale.
E, di nuovo, torna il problema affrontato nel punto precedente: se vi piacciono le vostre sessioni personali, tenetevi questo psicoterapeuta per voi e trovatene un altro per la coppia.
   
3. Crescete insieme come coppia.

Lo psicoterapeuta di coppia vi chiederà di fare una serie di cose. Se egli è nuovo per entrambi, voi ed il vostro partner dovreste essere più propensi a dare un’opportunità alle sue proposte.
Egli, ad esempio, potrebbe farvi immedesimare in situazioni difficili ed identificare situazioni alternative. Vi eserciterete ad interagire con un linguaggio più supportivo e meno biasimante.

Psicologi in evidenza
Dottoressa Daniela Ciccarelli
Via Luigi Dallapiccola, 20 San Sisto - PERUGIA
Cell: 339 2860568
Dottoressa Valeria Colasanti
Viale Regina Margherita, 157 (Studio Psicologico Alfa) - ROMA
Cell: 348 8197748

Un’altra tecnica, potrebbe essere quella di discutere della propria giornata l’uno con l’altra, seguendo degli argomenti guida, come, ad esempio, nel “PAIRS’ Daily Temperature Reading”:

•    Apprezzamento: citate qualcosa che l’altro ha fatto per voi e ringraziatelo. Esempio: “Apprezzo che tu abbia preparato il mio piatto preferito per cena”.
•    Informazioni nuove: condividete qualcosa di nuovo che vi è successo durante il girono. Esempio: “Ho rivisto un amico del college oggi”. Oppure: “Ho fatto una vendita importane a lavoro questo pomeriggio”.
•    Perplessità: fate domande su ciò che non capite. Questo aiuta entrambi a prevenire di fare assunzioni errate. Esempio: “Mi sto chiedendo perché i Johnson si stanno trasferendo?”. Oppure “Perché mi hai detto di non invitare gli Smith alla nostra festa?”.  
•    Problemi e consigli: condividete i sentimenti riguardo un problema che volete cambiare. Esempio: “Mi sento così a disagio quando torno a casa e trovo le tue scarpe vicino la porta. Se ti piace lasciare le tue scarpe lì, posso comprare un cesto decorato e ce le puoi mettere dentro”. 
•    Speranze, desideri e sogni: condividete un desiderio che avete per la vostra vita futura insieme. Può essere semplice e realistico oppure selvaggio e pazzo. Esempio: “Perché non salpiamo insieme intorno al mondo?”. Oppure: “Mi piacerebbe ballare con te al matrimonio di nostra figlia!”.

 

Mantenere vivo l’amore nella vostra relazione è importante.
Quindi, cercate uno psicoterapeuta che sia nuovo per entrambi. Il vostro potrebbe suggerirvi qualcuno.

E date alla vostra relazione un’opportunità reale per un nuovo inizio.
       

 

 

Fonte: PsychCentral.com           

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

  |   Letto: 1375 volte
Pin it


Potrebbero interessarti anche....

La terapia sistemico-relazionale

La terapia Sistemico-Relazionale si diffuse negli Stati Uniti durante gli anni '50, in particolare grazie alle teorie della prima e seconda cibernetica e la teoria dei sistemi elaborata da L Von Bertanlaffy. La "Scuola di Palo Alto" e il Mental Research Institute. La psicoterapia ad indirizzo sistemico-relaz...

La psicoterapia breve

Quanto dura un trattamento di psicoterapia? Intorno a questa domanda naufragano talvolta le buone intenzioni di chi medita di rivolgersi allo psicologo, ma paventa un’impresa troppo lunga o costosa. Nel nostro immaginario collettivo c’è anche lo spettro dell’analisi interminabile, o inutile: come non...

Che cos'è la psicoterapia?

La psicoterapia (letteralmente: trattamento dell’anima), è una forma di aiuto che cura attraverso il rapporto interpersonale. In questo approccio la parola è più di una parola, è un contatto profondo. Lo psicoterapeuta ed il paziente mettono in gioco le loro personalità nel setting terapeutico, un luo...

Perché andare in terapia da uno psicoterapeuta?

Si riduce tutto a questo: una persona decide di andare in terapia perché è bloccata.Il paziente si potrebbe domandare: "Cos'ha questo a che vedere con ansia, depressione, panico, fobie, disturbi ossessivo-compulsivi, adolescenti ribelli, abuso di sostanze, bullismo e altro?" La risposta è: tutto quanto. Q...

Copyright © 2018 Psicologi Italiani. Tutti i diritti riservati. Psiconline srl. - P.IVA 01925060699 - web design - web agency -

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito Psicologi Italiani che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, Psicologi Italiani non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.